Quali sono i fattori che muovono il prezzo delle valute?

Quali sono i fattori che muovono il prezzo delle valute?

Chi sono i players che determinano il movimento dei prezzi nel Forex

Chi sono i players che determinano il movimento dei prezzi nel Forex

Esistono diverse strategie e tipi di analisi che possono essere utilizzati per sfruttare a proprio vantaggio il movimento dei prezzi del mercato nel Forex, ma esiste una sola motivazione per la quale il prezzo di una valuta cambia con il passare del tempo.

Questa motivazione è legata all’economia della Nazione dove questa valuta viene scambiata e più precisamente è dovuta ai seguenti fattori:

  • Politica Fiscale e Monetaria
  • Inflazione
  • Intervento delle Banche Centrali
  • Eventi politici (per esempio Brexit)

Senza addentrarci troppo nei dettagli (che sono approfonditi qui), possiamo dire che la principale motivazione economica è legata all’intervento delle Banche Centrali e ai principali dati macroeconomici relativi all’inflazione.

Le principali Banche Centrali sono:

  • FED (Federal Reserve)
  • ECB (European Central Bank)
  • BoE (Bank of England)
  • PBoC (People Bank of China)
  • BoJ (Bank of Japan)

Nell’attuale economia, le Banche Centrali hanno un doppio obbiettivo;

  • La stabilità del prezzo della valuta
  • La gestione e la salvaguardia del tasso di disoccupazione

Grafico

Per fare ciò, le Banche Centrali possono utilizzare 3 metodi:

  1. Modifica dei tassi d’interesse
  2. Quantitative Easing (Ovvero l’incremento di liquidita presente nel mercato)
  3. La comunicazione (comunemente conosciuta come forward guidance) che avviene durante i principali meeting annuali tramite delle terminologie e strumenti specifici creati appunto per comunicare con i partecipanti del mercato le prossime “mosse”.

Sempre senza addentrarci troppo nei dettagli, esistono 3 metodi per capire la tendenza futura dei tassi di interesse.

I tre metodi

Il primo metodo è quello di seguire in diretta i meeting delle Banche Centrali e la relativa sessione Q&A.

Il secondo metodo, quello più “visivo”, consiste nell’ interpretare la “Dot plot guidance” emanata dalla FED (di sotto una proiezione rilasciata all’inizio del 2018).

Grafico

In questo grafico, ogni singolo pallino giallo rappresenta l’opinione di ogni singolo membro della FOMC (Federal Open Market Committee) e di quale dovrebbe essere il tasso d’interesse alla fine di ogni anno solare. In questo esempio, il target per il 2018 era di 2.25%. Ovviamente questo grafico è solo una proiezione del pensiero di ogni membro e non rappresenta in alcun modo la verita assoluta.

Il terzo metodo, un po’ più pratico e meno preciso, è quello del “target rate probabilities” rilasciato dal CME basato sul sentimento di mercato. Di seguito un esempio:

Grafico

Quest’ultimo strumento è una rappresentazione grafica in percentuale delle probabilità che la Banca Centrale, in questo caso la FED, ha di incrementare i tassi di interesse nell’imminente meeting annuale, basato sulla “percezione” dei partecipanti mercato.

Nel caso sopra, le probabilità che la FED aveva di incrementare il tasso di interesse tra 1.75/2.00% nel meeting di Giugno 2018 era del 77.5%.

Se vuoi approfondire ulteriormente come interpretare il Fedwatch, clicca qui (sito in lingua Inglese).

Le Banche Centrali

Se vuoi approfondire ulteriormente come interpretare il Fedwatch, clicca qui (sito in lingua Inglese).

Le Banche Centrali basano le loro decisioni sui principali indicatori che vengono rilasciati su base mensile o trimestrale. Questi dati sono:

Tier 1:

  • Non-farm payrolls
  • GDP (Gross Domestic Product)
  • Retail Sales

Tier 2:

  • Trade Balance
  • Industrial production
  • Durable goods
  • Housing data

Ci sono diversi siti dove poter andare a vedere i principali dati fondamentali che vengono rilasciati su base giornaliera; i miei preferiti sono Investing e Tradingeconomics.

Ovviamente questa guida è solo una breve indicazione di come le banche agiscono. Se l’argomento è di vostro interesse e volete un ulteriore approfondimento su come interpretare i dati macroeconomici e di come tradarli, contattatemi.

Come al solito, la domanda che a questo punto potrete chiedervi è: ma per poter essere profittevole nel Forex, devo sapere come interpretare i dati macroeconomici, le Banche Centrali, le politiche monetarie, ecc? 

Anche questa volta la risposta è no, ma spero che a questo punto sia chiaro che per diventare profittevoli c’è bisogno di più della semplice volontà di operare nei mercati finanziari.


Ti potrebbe anche interessare:

Image

I rischi nel trading online

Image

Miglior broker per azioni USA

Image

Broker DMA vs Market Maker

Disclaimer: La mission principale di Qualebroker.com è di fornire recensioni, comparazioni, opinioni e analisi obiettive e imparziali. Qualebroker.com non fornisce nessun tipo di consulenza né di sollecitazione agli investimenti. La compravendita di strumenti finanziari rappresenta un elevato livello di rischio in cui si può potenzialmente perdere tutto il capitale investito. Solo coloro i quali sono consapevoli di tale rischio dovrebbero negoziare nei mercati finanziari. Operando in un’ottica di business online, Qualebroker.com potrebbe essere remunerato da terze parti inserzioniste. Tale remunerazione non va interpretata come un’approvazione o una raccomandazione da parte di Qualebroker.com, né influenzerà in alcun modo le nostre recensioni, analisi e opinioni. Per maggiori informazioni si prega di consultare il nostro disclaimer.

‍‍‍‍‍‍ ‍‍‍‍‍‍‍‍ ‍‍
‍‍‍‍‍‍ ‍‍ ‍‍‍‍‍‍ ‍‍ ‍‍‍‍‍‍ ‍‍
©2019 Qualebroker.com. All Rights Reserved.

Privacy Policy