Come comprare azioni - Guida ufficiale 2019

Come comprare azioni - Guida ufficiale 2019

La guida ufficiale per investire in azioni (no CFD)

La guida ufficiale per investire in azioni (no CFD)

Come investire in azioni

Perché investire in azioni?

Qualunque risparmiatore, dal più grande al più piccolo, è alla continua ricerca di un metodo attraverso cui investire quei soldi messi da parte e di cui non ha bisogno nel futuro immediato. Comprare azioni è uno dei tanti possibili modi attraverso cui investire i sudati risparmi, alla ricerca di un profitto o di una rendita.

Perché preferire le azioni ad altre alternative come ad esempio investire in immobili, obbligazioni o bitcoin? La prima motivazione è empirica: le azioni sono l’asset che negli ultimi decenni ha garantito i migliori rendimenti, se confrontate con tutte le altre alternative di investimento.

In secondo luogo, i vari fattori economici tra cui il perdurare dei tassi negativi e l’andamento del mercato immobiliare, impattano in maniera negativa sui vari investimenti alternativi a quello azionario.

Se dunque il tuo orizzonte temporale è di medio-lungo periodo, hai una discreta tolleranza al rischio (ricorda che senza rischio non vi sono profitti in finanza) e sei alla ricerca di rendimenti interessanti, investire in titoli azionari farà al caso tuo.

Tieni presente che puoi considerare il trading azionario anche per il breve periodo: in tal caso ti servirà un approccio attivo in cui aprirai e chiuderai posizioni (anche nell’arco della stessa giornata) cercando di battere il mercato. Per questo tipo di strategia occorre essere dei traders esperti in cui bisogna dedicare del tempo nello studio e nell’analisi dei mercati azionari.

Attenzione! Quando si cerca sul web come e dove comprare azioni spesso ci si imbatte in siti web di dubbia professionalità, i quali in maniera disonesta confondono gli investimenti azionari con il trading sui CFD (che altro non sono che strumenti derivati i quali replicano l’andamento dell’azione sottostante). Questa pratica scorretta (e direi tutta italiana visto che non ho riscontrato lo stesso comportamento in altri paesi esteri) ha lo scopo di dirottare gli utenti inesperti verso il trading sui CFD. Gli investitori esperti sono consapevoli del fatto che il trading sui CFD su azioni ha senso solo per operazioni giornaliere. Per le operazioni di medio-lungo termine l’utilizzo dei CFD avrà un impatto negativo sul nostro investimento a causa dei costi di rollover (il costo per mantenere la posizione aperta più di un giorno). Essere profittevoli con posizioni su CFD aperte per un medio-lungo periodo è dunque pressoché impossibile: gli unici a guadagnarci saranno i broker e i siti web che li sponsorizzano. In questa guida faremo solo riferimento alle azioni reali. Acquistando azioni reali non solo abbatteremo i costi di trading e custodia, ma beneficeremo anche del fatto di diventare soci azionisti della società su cui investiamo, con conseguente diritto a ricevere i dividendi staccati, a partecipare all’assemblea degli azionisti ecc.

Decidi la strategia di investimento

Sei dunque sicuro di investire in azioni? Bene, adesso dovrai passare ad occuparti di costruire la tua strategia di investimento.

Non escludo che la lettura di un articolo di finanza su Il Sole 24 Ore o quella del prospetto di un fondo proposto dal tuo direttore di banca avranno avuto su di te un effetto intimidatorio. Posso però assicurarti che investire in azioni è tutt’altro che noioso o troppo difficile. E non è nemmeno necessario disporre di ammontare di denaro troppo elevato. Sarai l’unica persona responsabile delle decisioni che influenzeranno il tuo futuro finanziario.

Tra le varie decisioni da prendere, dovrai decidere che fetta del tuo patrimonio destinare agli investimenti, su quali azioni investire e in che percentuale queste andranno a comporre il tuo portafoglio. Dovrai dunque occuparti di mettere in moto un intero processo di investimento. A tal riguardo potrai decidere se sviluppare tale processo in prima persona (approccio attivo) oppure se preferirai essere affiancato da una figura professionale come un consulente finanziario o un robo advisor (approccio passivo).

Se non sei sicuro quale delle due opzioni adottare, la seguente schematizzazione ti può aiutare a schiarirti le idee.

1. APPROCCIO ATTIVO: So già quali azioni acquistare; ho del tempo da impiegare nella raccolta delle informazioni e nell’analisi dei titoli e dei mercati → Sono in grado di agire in autonomia → Posso passare ad aprire un conto di trading attraverso un broker o una banca.

2. APPROCCIO PASSIVO: Non ho tempo sufficiente da dedicare agli investimenti; non so da dove iniziare → Ho bisogno di essere affiancato da una figura professionale → Mi rivolgerò ad un robo advisor o a un consulente finanziario.

1. L’approccio attivo

Se hai deciso di investire in azioni in totale autonomia, allora il prossimo passaggio sarà quello di aprire un conto di investimento presso un broker o una banca. L’opzione più rapida e meno costosa è senz’altro quella di aprire un conto online. In questo modo potrai comprare e vendere azioni dal tuo pc o smartphone attraverso la piattaforma offerta dal broker/banca online.

Scegli un broker e apri un conto di trading

Per aiutare gli investitori abbiamo creato una guida su come scegliere il broker. Non esiste infatti un broker migliore in assoluto rispetto a tutti gli altri. Ogni broker avrà delle caratteristiche che lo renderà allettante per alcuni tipi di investitori, mentre per altri sarà l’opposto.

Sarà necessario valutare i vari broker in base a vari fattori come i costi (commissioni, spese del conto), i mercati e gli strumenti disponibili, il tipo di piattaforme offerte, la gestione della fiscalità ecc. Per questa ragione quella del broker è una scelta soggettiva e che va presa seguendo i passaggi segnalati all’interno della nostra guida. Per facilitarti ancor di più nella scelta del broker più adatto per te, su QualeBroker.com abbiamo preparato delle recensioni in cui sono stati selezionati i migliori broker per ogni categoria:

Come acquistare le azioni

Hai scelto quale broker utilizzare ed hai già aperto un conto di trading? Ottimo, adesso sarai pronto ad investire e ad acquistare le azioni a cui sei interessato.

Gli step da seguire saranno i seguenti:

1. Deposita i fondi necessari sul tuo conto di trading

2. Acquista le azioni tramite la piattaforma del broker

3. Tieni traccia dell’andamento delle azioni nel tuo portafoglio

 

Tra i broker più raccomandabili per comprare azioni c’è sicuramente l’olandese DEGIRO. Questo broker è ideale in quanto oltre ad avere commissioni eccezionali è anche molto facile da utilizzare. Comprare azioni con DEGIRO sarà dunque davvero semplice ed economico.

Vediamo come acquistare azioni sulla piattaforma DEGIRO. Per prima cosa nel motore di ricerca in alto a destra dovrò digitare il nome o l’ISIN del titolo azionario che voglio acquistare.

Adesso, in corrispondenza del prodotto che appare nei risultati della ricerca, cliccherò sull'icona verde “A” per proseguire con l'acquisto. A questo punto si aprirà la mascherina per l’immissione dell’ordine.

Qui dovrò impostare i parametri per immettere l’ordine in borsa. In particolare dovrò:

  • Selezionare il tipo di ordine: limite, a mercato, stop, limite stop
  • Impostare il prezzo unitario
  • Indicare il numero di azioni da acquistare
  • Indicare la durata dell’ordine: giornaliera o continua

Con un ordine a mercato dovrai indicare solo la quantità che vuoi acquistare e il broker acquisterà le azioni al miglior prezzo disponibile in quel momento, mentre con un ordine limite dovrai indicare un prezzo di acquisto massimo che sei disposto a pagare per quell’azione.

Una volta compilati tutti i campi, cliccando su INOLTRA ORDINE, il broker invierà il nostro ordine verso la borsa di riferimento (in questo caso Borsa Italiana). Quando l’ordine viene eseguito, potrò tenere traccia della posizione aperta nel mio portafoglio.

Qui potrò tenere sott’occhio il prezzo medio di carico, il controvalore della posizione, il risultato giornaliero e quello totale.

Con una certa frequenza dovrai occuparti di ribilanciare il tuo portafoglio per assicurarti che questo sia sufficientemente diversificato. Dovrai anche regolarmente assicurarti che i titoli in tuo possesso siano allineati ai tuoi obiettivi di investimento.

2. L’approccio passivo

Comprare le azioni online è senza dubbio l’opzione più economica. Se è vero però che i costi sono bassi, in questo modo non potrai ricevere alcun tipo di consulenza o raccomandazioni. Comprare azioni o ETF online è dunque una soluzione accettabile se sei un investitore che possiede le basi e che è già a conoscenza dei titoli che intende negoziare.

Un’alternativa altrettanto economica all’acquisto diretto di azioni è l’utilizzo di un robo advisor. Un robo advisor offre una gestione low-cost degli investimenti. Il tutto in base ai tuoi obiettivi d’investimento, il tuo orizzonte temporale e la tua tolleranza al rischio.

In Italia il robo advisor più popolare è senz’altro Moneyfarm. Esso richiede un investimento iniziale minimo di 5.000 euro e costruisce portafogli di ETF in base al profilo dell’investitore.

Attraverso gli ETF potrai investire in indici azionari raggiungendo un elevato livello di diversificazione, anche investendo piccoli importi.

Con Moneyfarm potrai dunque godere dei benefici derivanti dall’investimento in azioni ma delegando le decisioni e la strategia ad una figura professionale. Grazie all’utilizzo della tecnologia e degli algoritmi, i costi dei robo advisor sono molto più bassi rispetto ai servizi di consulenza finanziaria tradizionale.

I sette passaggi per investire in azioni

1. Definisci i tuoi obiettivi d’investimento

2. Valuta la tua tolleranza al rischio

3. Stabilisci il tuo orizzonte temporale

4. Decidi tra l’approccio passivo e l’approccio attivo

5. Scegli il broker o robo advisor allineato al tuo profilo

6. Acquista le azioni e tieni traccia delle performance

7. Ribilancia con regolarità il portafoglio


Ti potrebbe anche interessare:

Image
Image
Image

Disclaimer: La mission principale di Qualebroker.com è di fornire recensioni, comparazioni, opinioni e analisi obiettive e imparziali. Qualebroker.com non fornisce nessun tipo di consulenza né di sollecitazione agli investimenti. La compravendita di strumenti finanziari rappresenta un elevato livello di rischio in cui si può potenzialmente perdere tutto il capitale investito. Solo coloro i quali sono consapevoli di tale rischio dovrebbero negoziare nei mercati finanziari. Operando in un’ottica di business online, Qualebroker.com potrebbe essere remunerato da terze parti inserzioniste. Tale remunerazione non va interpretata come un’approvazione o una raccomandazione da parte di Qualebroker.com, né influenzerà in alcun modo le nostre recensioni, analisi e opinioni. Per maggiori informazioni si prega di consultare il nostro disclaimer.

‍‍‍‍‍‍ ‍‍ ‍‍‍‍‍‍ ‍‍ ‍‍‍‍‍‍ ‍‍
‍‍‍‍‍‍ ‍‍ ‍‍‍‍‍‍ ‍‍ ‍‍‍‍‍‍ ‍‍