Fare trading sul Forex


 

fisco

Cosa significa fare trading sul Forex?

Il trader che opera sul mercato del Forex ha lo scopo di trarre un profitto dall’acquisto e la successiva vendita di una valuta estera. I tassi di cambio di tutte le coppie valutarie sono aggiornati grazie alla costante alterazione della domanda dell’offerta. Il trader cercherà in questo mercato di guadagnare seguendo il popolare motto buy cheaper, sell higher (compra a un prezzo basso, rivendi a un prezzo più alto). Per mettere in pratica questo principio il trader dovrà però essere a conoscenza di tutte le variabili che concorrono alla formazione del prezzo delle valute, ossia tutti quei fattori che influenzano l’andamento dei prezzi e i diversi livelli di rischio. Dovrà poi conoscere le varie tecniche di analisi e previsione dei movimenti di mercato, così come i vari strumenti di trading presenti all’interno della piattaforma del broker. Per raggiungere un livello di preparazione adeguato, un ruolo importante nel processo di preparazione del trader è svolto dal trading in modalità demo. Operando in modalità demo si possono simulare le operazioni di trading tramite denaro virtuale, così da testare le nozioni tecniche studiate e di acquisire esperienza nel trading online evitando di perdere denaro reale.

Gioco a somma zero

Il trading sul Forex è definito un gioco a somma zero. In ogni transazione esistono infatti due controparti: una che guadagnerà e una che perderà dall’apprezzamento (o deprezzamento) di una data coppia valutaria.

Le valute sono negoziate in coppie. Ad esempio euro/dollaro o franco svizzero/dollaro. Ogni posizione consiste nella vendita di una valuta e nell’acquisto di un’altra. Se il trader ritiene che l’euro si apprezzerà contro il dollaro, egli potrà vendere dollari e acquistare euro (nel vocabolario di trading questa operazione è chiamata vendita corta o “short selling”). Nel caso in cui ci fosse un altro trader con una previsione di mercato diametralmente opposta a quella precedente, questi comprerà dollari e venderà dollari (acquisto long).

Il trading sul Forex permette di trarre un profitto sia dalla salita che dalla discesa di una valuta in relazione con un’altra. In ogni transazione nel Forex, una delle due parti otterrà un guadagno e l’altra una perdita diametralmente opposta.

Quali sono i vantaggi nel fare trading sul Forex?

Elevata liquidità

Il Forex è famoso per essere il mercato più liquido al mondo, con volumi giornalieri che superano i 4.000 miliardi di dollari. Questo dato implica che il trader può entrare o uscire dal mercato in qualsiasi momento: indipendentemente dall’ammontare e dal tipo di operazione, troverà sempre una controparte da cui comprare o a cui vendere. I volumi così elevati evitano al mercato Forex di subire manipolazioni da parte dei grossi players.

Spread ristretti

Come conseguenza diretta dell’elevata liqudiità, i normali bid/ask spread nei mercati Forex risultano in media di 5 pips o meno, di gran lunga più stretti rispetto alle transazioni sui mercati azionari o obbligazionari.

Mercato aperto 24/24

Il Forex è un mercato aperto no stop: 24 ore su 24 e 5 giorni alla settimana. Si può quindi fare trading in qualsiasi momento della giornata. Un trader può ad esempio reagire all’uscita di una news senza dover aspettare l’apertura del mercato, come invece avviene sui mercati azionari o obbligazionari.

Uso della leva finanziaria

Fare trading sul Forex può essere fatto sfruttando l’uso della leva finanziaria. La leva può arrivare a 30 volte il valore totale del tuo account se il tuo broker è europeo, ma può arrivare anche a 500 volte il valore totale del tuo conto se utilizzi un broker extra-europeo. Tieni sempre fisso nella tua mente che così come la leva finanziaria amplifica i tuoi guadagni, può allo stesso tempo condurti verso perdite catastrofiche che rischiano di azzerare il tuo capitale.

Zero commissioni

La maggior parte dei broker online consente di fare trading sul Forex senza commissioni, senza costi per l’informativa dei prezzi in tempo reale e senza costi della piattaforma. L’unico costo che si sostiene nella maggior parte dei casi è relativo allo spread tra i valori bid e ask, maggiorato dal broker stesso.

Fare trading sul Forex tramite i CFD

Molto probabilmente ti sarai già imbattuto o ne avrai sentito almeno parlare dei CFD sul Forex. Esistono infatti due modi per fare trading sul Forex:

  • Negoziando il tasso spot di una valuta (ad esempio acquistando e vendendo una determinata quantità di valuta).
  • Negoziando i CFD.

I CFD (Contract for Difference) non sono altro che dei contratti utilizzati per rappresentare I movimenti dei prezzi degli strumenti finanziari. Nel caso del Forex, invece di acquistare o vendere fisicamente grossi importi di valuta, è possibile speculare sulle fluttuazioni di una valuta senza possedere l’asset sottostante, semplicemente accordandosi con una controparte disposta ad entrare nella posizione di segno opposto a quella tua.

Cosa si sta quindi realmente acquistando e vendendo nel mercato Forex? La risposta è niente. Il mercato Forex dei CFD è un mercato prettamente speculativo, in cui non avviene alcuna consegna fisica dell’asset negoziato, così come avviene in altri mercati.

Nella prossima sezione andremo ad analizzare le motivazioni ed i fattori che influenzano il prezzo.


Ti potrebbe anche interessare:

Image

I rischi nel trading online

Image

Per chi ama l'azione

Image

Broker DMA vs Market Maker

Disclaimer: La mission principale di Qualebroker.com è di fornire recensioni, comparazioni, opinioni e analisi obiettive e imparziali. Qualebroker.com non fornisce nessun tipo di consulenza né di sollecitazione agli investimenti. La compravendita di strumenti finanziari rappresenta un elevato livello di rischio in cui si può potenzialmente perdere tutto il capitale investito. Solo coloro i quali sono consapevoli di tale rischio dovrebbero negoziare nei mercati finanziari. Operando in un’ottica di business online, Qualebroker.com potrebbe essere remunerato da terze parti inserzioniste. Tale remunerazione non va interpretata come un’approvazione o una raccomandazione da parte di Qualebroker.com, né influenzerà in alcun modo le nostre recensioni, analisi e opinioni. Per maggiori informazioni si prega di consultare il nostro disclaimer.

‍‍‍‍‍‍ ‍‍‍‍‍‍‍‍ ‍‍
‍‍‍‍‍‍ ‍‍‍‍‍‍‍‍ ‍‍