fbpx

Come comprare Bitcoin con Paypal

Francesco Adile   18 Novembre 2021

Autore
Francesco Adile Autore
Francesco Adile
Financial Market Expert

Laureato in Economia e Marketing Management, con esperienze di studio e lavoro in Francia e Belgio, nel 2020 fonda a Torino una startup fintech, operante nell'ambito dell'analisi dei mercati finanziari. Su QualeBroker si occupa dei mercati azionari e del mondo Fintech.

I migliori broker per investire in Bitcoin e altre criptovalute

Conto demo

Deposito minimo: $ 50

Ideale per: i principianti che vogliono investire sul Bitcoin e altre criptovalute, utilizzando una piattaforma intuitiva e semplice da utilizzare.

» Recensione ufficiale eTORO
Gli investimenti in criptovalute non sono regolamentati nella maggior parte dei paesi UE e nel Regno Unito. Nessuna tutela dei consumatori. Il tuo capitale è a rischio.

Conto demo

Deposito minimo: € 0,01

Ideale per: fare trading sulle principali criptovalute con basse commissioni e piattaforme innovative.

» Recensione ufficiale Binance

Conto demo

Deposito minimo: € 0,01

Ideale per: fare trading intraday sulle principali criptovalute e con commissioni nella media.

» Recensione ufficiale Coinbase

Conto demo

Deposito minimo: $ 50 

Ideale per: i principianti che vogliono investire sul Bitcoin e altre criptovalute, utilizzando una piattaforma intuitiva e semplice da utilizzare.

» Recensione eTORO
Gli investimenti in criptovalute non sono regolamentati nella maggior parte dei paesi UE e nel Regno Unito. Nessuna tutela dei consumatori. Il tuo capitale è a rischio.

Conto demo

Deposito minimo: € 0,01

Ideale per: fare trading sulle principali criptovalute con basse commissioni e piattaforme innovative.

» Recensione Binance

Conto demo:

Deposito minimo: € 0,01

Ideale per: fare trading intraday sulle principali criptovalute e con commissioni nella media.

» Recensione Coinbase

Disclaimer: Gli investimenti in criptovalute sono altamente volatili e non regolamentati. Non è previsto alcuno strumento di tutela degli investitori ai sensi delle leggi UE. Il tuo capitale è a rischio.

Nell’ottobre 2020 Paypal - il noto gigante dei pagamenti digitali fondato nel 1998 da un giovane Elon Musk - ha annunciato la possibilità di acquistare criptovalute tramite la sua piattaforma, diventando il primo grande operatore di servizi finanziari ad accettare pagamenti in cripto.

Tutto ciò è stato reso possibile da un accordo commerciale con Paxos Trust Company, agenzia specializzata in servizi di trading e custodia, nonché da una “bitlicense” rilasciata dal dipartimento per i servizi finanziari dello Stato di New York.

La decisione della società di Palo Alto ha una duplice importanza strategica:

  • Consente a 346 milioni di clienti PayPal e 26 milioni di e-commerce di accedere al mercato delle criptovalute; su PayPal è possibile acquistare e vendere un totale di 4 criptovalute, ovvero Bitcoin, Bitcoin Cash, Ethereum e Litecoin, con importo minimo pari a un dollaro.
  • Ha permesso all’azienda californiana di “ammazzare” la concorrenza di quelle startup fintech intenzionate a presentarsi sul mercato come “le Paypal delle criptovalute”.

Decisione assolutamente giustificata dalle cifre: il 20 ottobre 2021, i volumi di scambio di Bitcoin su PayPal hanno raggiunto la soglia di 145,60 milioni di dollari.
Bitcoin, è bene ricordarlo, è la criptovaluta con la più elevata capitalizzazione al mondo, dominatrice del settore cripto, anche se la sua quota di mercato è scesa dal 70% al 45% circa. Quest’ultimo dato certifica la crescita esponenziale di criptovalute alternative a Bitcoin, come BNB, Ethereum, Binance o HEX.

Prima di spiegare come comprare Bitcoin con Paypal, siamo costretti a fare un’amara specifica: allo stato attuale, il servizio è disponibile soltanto per i cittadini statunitensi; dunque non è possibile comprare Bitcoin con Paypal in Italia e negli altri Paesi. 

Nonostante ciò, esistono alternative per ovviare al (si spera momentaneo) problema, una su tutte l’acquisto di Bitcoin con Paypal tramite una piattaforma di trading online.

Perchè comprare Bitcoin con Paypal

Comprare Bitcoin con Paypal presenta alcuni vantaggi interessanti per i trader di criptovalute ma anche per chi non ha mai negoziato cripto e vuole iniziare a farlo:

  • Semplicità e velocità: PayPal permette ai propri clienti di poter effettuare transazioni su ogni sito online senza registrare i dati della propria carta prepagata, poiché è sufficiente effettuare il login al proprio account, acquistando Bitcoin con un click.
  • Sicurezza: PayPal è diventato un player a livello globale anche grazie all’elevata protezione che offre ai clienti contro le frodi; inoltre, in caso di problematiche riscontrate durante una transazione, è possibile avanzare una richiesta di rimborso.

Al netto degli evidenti vantaggi fin qui elencati, il servizio di compravendita di criptovalute di Paypal presenta anche dei limiti non marginali:

  • Come accennato, allo stato attuale soltanto gli americani possono comprare criptovalute sul sito PayPal. Nonostante le cose potrebbero cambiare, al momento tale decisione taglia fuori una larghissima fetta di mercato.
  • Abbiamo già specificato che sono solo quattro le criptovalute acquistabili con PayPal: Bitcoin, Ethereum, Bitcoin Cash e Litecoin. Poche, e ciò impedisce di investire in criptovalute emergenti, come molti trader stanno iniziando a fare dopo il boom di Bitcoin.
  • Le commissioni sono aumentate: se nei primi mesi dall’attivazione del servizio PayPal permetteva di acquistare Bitcoin e le altre criptovalute a zero costi aggiuntivi, dal 2021 le cose sono cambiate e la società di Palo Alto ha previsto l’applicazione di spread più una commissione all’acquisto e alla vendita di cripto.

In ogni caso, il servizio è in costante evoluzione, pertanto non possiamo escludere che, in un prossimo futuro, PayPal aumenti il numero di criptovalute negoziabili sul proprio sito, estendendo la possibilità anche ai trader europei.

Come comprare Bitcoin su PayPal.com (sito USA)

La scelta di PayPal di puntare sulle criptovalute ha sparigliato le carte in tavola di broker ed exchange, che adesso hanno da temere la concorrenza del gigante di Palo Alto. Infatti, molti trader americani stanno acquistando le criptovalute direttamente dal sito PayPal, dunque bypassando le piattaforme di trading online. 

Considerato che il 70% dei cittadini USA possiede un conto PayPal, la svolta fintech della società californiana apre le porte a significative opportunità di espansione.

Nell’attesa che il servizio arrivi anche in Europa, vediamo come comprare Bitcoin sul sito PayPal.com.

Acquistare criptovalute sul sito PayPal è molto semplice, basta possedere un account abilitato chiamato “PayPal Cash”, andare nella sezione Crypto dal menu e cliccare sulla voce Bitcoin.

Una volta atterrati nella pagina Bitcoin, il cliente ha la possibilità di monitorare l’andamento del Bitcoin, individuare il giusto momento per aprire una posizione e cliccare sul tasto Buy. 

Adesso, bisogna inserire l’ammontare da spendere (importo minimo pari a un dollaro) per la conversione della valuta fiat in criptovaluta. Semplice e veloce.

I bitcoin acquistati verranno conservati direttamente nel conto PayPal, in un wallet dedicato, e in ogni momento il cliente potrà venderla o utilizzarla per effettuare pagamenti nelle piattaforme che accettano Bitcoin.

La semplicità di utilizzo della piattaforma, unita alla sicurezza del sito, sono i due principali elementi che stanno spingendo migliaia di trader americani ad affidarsi a PayPal per la negoziazione di Bitcoin. Infatti, le due tipiche problematiche riscontrabili su una piattaforma di trading online riguardano proprio la difficoltà di utilizzo della soluzione nonché la sicurezza e l’affidabilità del broker a cui affidare il proprio denaro.

Ricordiamo nuovamente che questo servizio di PayPal è al momento disponibile solamente per i cittadini USA. Gli utenti europei e italiani sono per ora esclusi e non possono acquistare Bitcoin tramite PayPal.

Comprare Bitcoin con Paypal tramite un broker o un exchange

Per i trader europei che non vogliono aspettare che PayPal estenda il servizio di acquisto di Bitcoin sul proprio sito, l’alternativa è quella di affidarsi a piattaforme di trading online o exchange per la negoziazione di criptovalute che accettano PayPal come sistema di pagamento delle stesse.
Come abbiamo visto, il portafoglio di criptovalute acquistabili su PayPal.com è ancora molto contenuto, per cui la scelta di un broker (sicuro e affidabile) permette ai trader di accedere a un paniere più esteso di monete cripto. 

Analizziamo due celebri piattaforme online che offrono soluzioni interessanti per la negoziazione nel mercato cripto: eToro e Binance.

» Comprare Bitcoin con eToro

Il celebre broker israeliano, pioniere del social trading e leader in Italia nel trading online, offre una sezione dedicata all’acquisto di Bitcoin e altre criptovalute (con leva massima 1:2), un portafoglio che conta un totale di 19 monete cripto negoziabili, tra cui Ethereum, Dash, la cripto-meme Dogecoin e lo stesso Bitcoin. 

Sottolineamo che eToro permette di negoziare criptovalute reali e non CFD.

Il deposito minimo è pari a 50 dollari mentre una posizione sulle cripto può essere aperta a partire da 25 dollari.
Un elemento interessante di eToro è la possibilità di fare trading anche sul rapporto delle criptovalute con le valute fiat, le materie prime e le altre monete cripto: BTC/EUR, ETH/EUR, ETH/BTC, GOLD/BTC, etc.
eToro permette ai propri clienti di acquistare Bitcoin utilizzando il conto PayPal, da cui è possibile trasferire fondi, e di conservare i Bitcoin acquistati in un portafoglio digitale chiamato eToro Wallet.
Cliccando su Deposita Fondi dalla schermata principale della piattaforma è possibile selezionare PayPal come mezzo di pagamento; impostare l’importo di denaro da trasferire e la relativa valuta. 

Cliccando su Continua, l’utente verrà reindirizzato alla pagina di accesso del conto PayPal, in cui potrà finalizzare la transazione dopo aver inserito le credenziali e confermato i dettagli dell’operazione.

Un’email istantanea verrà inviata da PayPal all’utente con il riepilogo dell'acquisto su eToro.

Se intendi approfondire, puoi consultare la guida completa su come acquistare Bitcoin con eToro.

» Posso acquistare Bitcoin su Binance o Coinbase tramite PayPal?

Binance (trovi qui la recensione di QualeBroker) è una piattaforma per lo scambio di criptovalute fondata nel 2017 in Cina.
Binance è la piattaforma di scambio di asset digitali più grande al mondo per volume di scambi. Inoltre, la società cinese ha lanciato una propria criptovaluta, la Binance Coin (BNB), che nel 2021 è diventata la terza criptovaluta per capitalizzazione di mercato.

Dall’altro lato, Coinbase (trovi qui la recensione di QualeBroker) è il principale competitor di Binance. Società fondata nel 2012 in California e da aprile 2021 quotata al Nasdaq.

Purtroppo per i crypto trader, né Binance né Coinbase offrono la possibilità di acquistare Bitcoin tramite PayPal. Più nello specifico, Coinbase aveva annunciato, nell’aprile 2021, di aver reso disponibile il servizio di pagamento di criptovalute tramite PayPal. Allo stato attuale, però, questa opzione non è più presente sulla piattaforma.

Tuttavia esistono metodi di deposito molto comodi sia con Binance che con Coinbase, primi tra tutti le carte di debito/credito/prepagate. L’assenza di PayPal come metodo di pagamento non rappresenta dunque un grosso problema.

Conclusioni

La scelta di PayPal di permettere l’acquisto di Bitcoin e criptovalute direttamente dal suo sito rappresenta sicuramente una rivoluzione nel mercato del trading online, segmento che fino all’arrivo della società californiana era rimasto inesplorato dai grandi player del settore dei pagamenti digitali.
Il servizio però, come abbiamo visto, presenta ancora dei limiti significativi, dalle commissioni in aumento al ristretto portafoglio di criptovalute disponibili alla negoziazione, all’impossibilità per i trader degli altri Paesi di comprare Bitcoin e altre criptovalute su PayPal.com.
Ma PayPal, da oltre venti anni, si conferma un’azienda capace di produrre innovazione in un settore in costante trasformazione come il Fintech, per cui suggeriamo ai trader e agli appassionati di monete cripto di avere pazienza, poiché la nostra ipotesi è che ben presto arriveranno importanti novità e aggiornamenti sui servizi PayPal per le criptovalute.

Disclaimer: Gli investimenti in criptovalute sono altamente volatili e non regolamentati. Non è previsto alcuno strumento di tutela degli investitori ai sensi delle leggi UE. Il tuo capitale è a rischio.

Non sai quale broker scegliere?

 

Scopri col nostro test quali sono i broker che più si adattano al tuo profilo di trader.

 

Fai il test e trova il tuo broker →

cattura3

Sei rimasto con qualche dubbio?

Abbiamo speso centinaia di ore testando a fondo tutti i broker recensiti sul nostro portale. Se hai dei dubbi circa un broker, oppure semplicemente hai bisogno di informazioni aggiuntive che non hai trovato all'interno delle recensioni, mandaci un messaggio oppure contattaci attraverso la nostra pagina Facebook. Saremo felici di risponderti e di aiutarti in maniera del tutto gratuita.

Informativa sul rischio: investire comporta rischi di perdita

Disclaimer: La mission principale di Qualebroker.com è di fornire recensioni, comparazioni, opinioni e analisi obiettive e imparziali. Qualebroker.com non fornisce nessun tipo di consulenza né di sollecitazione agli investimenti. La compravendita di strumenti finanziari rappresenta un elevato livello di rischio in cui si può potenzialmente perdere tutto il capitale investito. Solo coloro i quali sono consapevoli di tale rischio dovrebbero negoziare nei mercati finanziari. Operando in un’ottica di business online, Qualebroker.com potrebbe essere remunerato da terze parti inserzioniste. Tale remunerazione non va interpretata come un’approvazione o una raccomandazione da parte di Qualebroker.com, né influenzerà in alcun modo le nostre recensioni, analisi e opinioni. Per maggiori informazioni si prega di consultare il nostro disclaimer. 
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 74-89% dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito alla negoziazione dei CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.
‍‍‍‍‍‍ ‍‍ ‍‍‍‍‍‍ ‍‍ ‍‍‍‍‍‍ ‍‍