Recensione XTB

4.6 su 5


 

Recensione XTB

4.6 su 5


 

 
 Pro:   Contro:
Broker quotato in borsa e sotto la vigilanza di numerosi enti regolatori.     Non adatto per un’operatività multiday a causa dei tassi swap.
Nessun deposito minimo richiesto.     Prelievi di denaro gratuiti solo sopra i 100 euro.
Piattaforma proprietaria e app all’avanguardia.     Offerta di prodotti limitata ai CFD.
Ampia offerta didattica per la formazione.     Mancanza di collaborazioni con studi commercialistici per facilitare la dichiarazione fiscale.

 

Pro:

Broker quotato in borsa e sotto la vigilanza di numerosi enti regolatori.
Nessun deposito minimo richiesto.
Piattaforma proprietaria e app all’avanguardia.
Ampia offerta didattica per la formazione.

Contro:

Non adatto per un’operatività multiday a causa dei tassi swap.
Prelievi di denaro gratuiti solo sopra i 100 euro.
Offerta di prodotti limitata ai CFD.
Mancanza di collaborazioni con studi commercialistici per facilitare la dichiarazione fiscale.

Recensioni e opinioni sul broker online XTB

Fondato nel 2002 inizialmente con il nome di X-Trade, XTB si è affermato negli anni come uno dei players principali nell’industria del trading online dei CFD e del Forex.

XTB è quotato sulla borsa di Varsavia (ISIN: PLXTRDM00011). Essendo una società quotata, tutte le informazioni finanziarie sono rese disponibili pubblicamente a chiunque. Numerosi sono gli uffici sparsi nel mondo, nonché abbondanti sono le licenze che questo broker ha ottenuto da vari enti regolatori di molti Paesi.

In questa recensione troverai un’analisi approfondita su XTB. Partiremo dalla sicurezza e dalla trasparenza, per poi passare al vaglio dei servizi e delle condizioni offerte per i traders italiani. Troverai anche le nostre opinioni su XTB e il nostro giudizio finale riguardo questo broker.

Sicurezza

XTB dispone di più licenze per operare come broker autorizzato. Queste licenze sono rilasciate dagli enti regolatori di vari paesi, tra cui la Financial Conduct Authority (FCA) del Regno Unito,  la CySEC di Cipro e la KNF della Polonia.

Per i cittadini italiani che aprono un conto di trading XTB, troveranno applicazione le normative europee MiFID 2 e i regolamenti ESMA. Questa configurazione garantisce il livello massimo di protezione e sicurezza per l’investitore, in accordanza con il quadro vigente europeo.

Entrando più nel dettaglio, i principali presidi a difesa dell’investitore sono:

  1. la segregazione dei fondi dei clienti: il patrimonio dei clienti viene mantenuto separato da quello di XTB, all’interno di conti bancari dedicati (per i clienti italiani la segregazione avviene presso un conto Unicredit con sede a MIlano). In questo modo, al verificarsi di qualunque evento negativo in capo al broker, nessuna parte terza può cercare di rivalersi sui fondi depositati dai clienti.
  2. lo schema di garanzia sui depositi europeo: trattasi di una vera e propria assicurazione sul proprio conto di trading, che garantisce fino a €20.000 qualora il broker non sia in grado di restituire la liquidità depositata dal cliente (tieni presente che cointestando il conto di trading con un’altra persona, l’assicurazione raddoppia a €40.000).
  3. la protezione del saldo negativo: specialmente operando a leva può accadere che, a seguito di oscillazioni dei prezzi sfavorevoli, il trader maturi una perdita superiore alle disponibilità sul suo conto di trading. XTB evita tutto ciò, impegnandosi a mettere in atto una serie di strumenti di gestione del rischio che evitano al cliente di maturare un saldo negativo sul conto.

Tipi di conto

Come aprire un conto di trading con XTB? L’apertura di un conto è gratuita ed avviene interamente online. I passaggi da completare sono i seguenti:

  1. Compilare il modulo di registrazione immettendo i propri dati anagrafici, la residenza e i dati di contatto.
  2. Caricare un documento d’identità in corso di validità + 2 prove di residenza (ad esempio delle bollette).
  3. Completare il questionario MiFID sull’appropriatezza del cliente.
  4. Alimentare il conto di trading attraverso uno dei metodi di deposito descritti più avanti.

Durante la registrazione del conto si dovrà indicare quale dei due tipi di conto offerti da XTB si vuole aprire.

I due tipi di conto disponibili sono il Conto Standard e il Conto PRO. L’unico aspetto in cui questi due conti differiscono è quello commissionale: entrambi infatti offrono gli stessi assets, leva finanziaria, piattaforma ecc.; l’unica differenza risiede nella struttura commissionale.

Il Conto Standard è esente da commissioni di negoziazione e ha spreads a partire da 0,8 pips.

Il Conto Pro ha spreads più stretti (a partire da 0,1 pips) ma a fronte di una commissione pari a €3,50 per lotto negoziato.

Leva finanziaria

Essendo XTB un broker europeo, trovano applicazione i limiti alla leva finanziaria imposti dall’ESMA. Con questo broker quindi si potrà beneficiare di un livello di leva massima pari a 1:30.

Diverso il discorso per i clienti professionali: per essi la leva può arrivare a 1:200.

Depositi e prelievi di denaro

XTB permette di trasferire denaro in entrata/uscita con rapidità e facilità, attraverso i più tradizionali metodi di pagamento utilizzati. Questi sono:

  • Il bonifico bancario: alimentando un conto bancario di XTB presso la Unicredit;
  • Le carte di debito/credito: sono accettati i circuiti Visa, Visa Electron, MasterCard, Maestro;
  • Paypal, Skrill, Neteller, PayU: è possibile anche utilizzare questi sistemi di pagamento alternativi tramite e-Wallets.

I depositi di denaro sono sempre gratuiti. Il bonifico bancario impiega circa 2-3 giorni lavorativi per essere accreditato sul proprio conto XTB. I depositi con carta di debito/credito e quelli alternativi invece sono istantanei e sono immediatamente disponibili sul conto di trading.

Qual è il deposito minimo con XTB?

XTB è uno dei pochi broker a non richiedere depositi minimi. Si può quindi depositare in tutta libertà qualsiasi cifra.

Anche i prelievi di denaro sono gratuiti, ad eccezione dei prelievi inferiori a 100 euro. In questo caso infatti ci sarà una commissione da pagare pari a €10.

Prodotti e Borse

L’offerta di assets da parte di XTB è piuttosto consistente (seppur questi siano negoziabili solamente tramite CFD). Le categorie di assets disponibili sono:

  • Forex: sono 48 i cross valutari disponibili, sia principali che esotici. La leva finanziaria massima è 1:30.
  • Indici: si può fare trading su 35 indici globali. La leva finanziaria massima è 1:20.
  • Materie prime: sono presenti i CFD di 21 commodities. La leva massima è 1:10.
  • Azioni: disponibili i CFD azionari di oltre 1.500 titoli a livello globale. La leva arriva fino a 5x.
  • ETF: disponibili i CFD di circa 60 ETF. Come per le azioni, la leva finanziaria arriva fino a 5x.
  • Criptovalute: sono ben 25 le cripto negoziabili con XTB. La leva massima è 1:2.

A causa dei costi dello swap overnight, XTB è indicata per i traders intraday, ossia per coloro che adottano strategie di scalper o quantomeno di day trading. Per chi ha un’ottica di investimento di più lungo periodo, consigliamo di indirizzarsi verso altri strumenti finanziari più efficienti per quel tipo di operatività.

Presso quali borse vengono piazzati gli ordini?

Come abbiamo già detto, XTB è un broker ECN e non un Market Maker. Gli ordini dei clienti vengono quindi trasmessi verso le sedi delle negoziazioni, che nel caso di XTB fanno riferimento esclusivo al Liquidity Provider X Open Hub.

Commissioni e costi

Come abbiamo anticipato, la struttura commissionale dipende dal tipo di conto che il trader decide di aprire.

In linea di massima, possiamo affermare che gli spread applicati da XTB sono molto competitivi, mentre possono risultare piuttosto costose le commissioni variabili sui CFD su azioni e ETF.

Scegliendo il conto Standard, non si pagano commissioni sui lotti negoziati: il costo della transazione viene caricato nel bid-ask spread, il quale parte da 0,8 pips. Questo conto può quindi risultare adeguato per quei traders che intendono operare con capitali ridotti.

Scegliendo il conto Pro, si pagherà una commissione di €3,50 sia per l’apertura che per la chiusura delle posizioni. Con questo tipo di conto però sarà possibile beneficiare di spreads più stretti (a partire da 0,1 pips). Questo conto è dunque ideale per i traders di medio-grandi dimensioni.

Per negoziare i CFD sulle azioni e sugli ETF, indipendentemente dal tipo di conto che si sceglie, bisognerà pagare una commissione pari allo 0,08% del controvalore negoziato (commissione minima 8 euro/USD). Ad esempio, negoziando $20.000 di azioni Apple, la commissione da versare a XTB sarà di 16 dollari.

Costi di inattività

Attenzione ai costi di inattività a partire dal tredicesimo mese successivo a quello in cui si sono svolte le ultime operazioni. Il costo di inattività è pari a 10 euro al mese e non può andare in negativo.

Piattaforma di trading

XTB permette ai propri clienti di fare trading attraverso due piattaforme: la xStation e la MT4. Sia la xStation che la MT4 offrono un conto demo, dove chiunque può testare la piattaforma con denaro virtuale, prima di decidere eventualmente di aprire un conto con denaro reale.

Noi di Qualebroker.com le abbiamo testate entrambe per poter esprimere il nostro giudizio complessivo sull’esperienza di trading che XTB offre ai traders attraverso le sue piattaforme.

xStation5

La xStation 5 è la piattaforma proprietaria di XTB. Nel panorama del trading online sul Forex/CFD, i broker che possono permettersi una piattaforma all’avanguardia e sviluppata in-house, possono contarsi sulle dita di una mano.

La xStation può essere scaricata e installata sul desktop, ma è disponibile anche nelle versioni web e mobile.

Essa appare sin da subito una piattaforma intuitiva e snella, personalizzabile in base alle esigenze del trader. Nella parte in alto della piattaforma subito balzano all’occhio:

  • La sezione delle news: per tenersi aggiornati su tutti gli avvenimenti sul mercato, senza dover abbandonare la piattaforma di trading.
  • Il calendario macroeconomico: con tutti i più importanti eventi macroeconomici in programma.
  • Le analisi di mercato: tra cui lo stock scanner, il market sentiment, i market movers e la heatmap (EQ).

Ricerca e analisi

La ricerca dei prodotti avviene dalla barra di ricerca situata in alto a sinistra. Qui basterà scorrere il menu a tendina per trovare il prodotto desiderato, oppure più semplicemente basterà ricercare il nome, l’ISIN o il Ticker dello strumento finanziario.  

Immissione degli ordini

Sulla xStation gli ordini possono essere immessi in due modi:

  • Tramite esecuzione istantanea: indicando solamente il volume da comprare/vendere. L’ordine verrà eseguito al meglio (market order).
  • Con un ordine pendente: dove si può indicare un prezzo limite e una scadenza per l’ordine in sospeso, oltre il quale l’ordine decade se non è stato eseguito.

In entrambi i casi è possibile immettere uno stop-loss e un take profit prima dell’apertura della posizione. Questi due ordini possono essere espressi in pips, in Euro o in percentuale.

Una funzionalità che abbiamo altamente apprezzato è la calcolatrice del trader, incorporata nell’interfaccia dell’ordine. Grazie alla calcolatrice non ci sarà bisogno di calcolare manualmente i parametri principali come il margine richiesto, il valore del pip, lo spread, lo swap giornaliero ecc.

Una volta eseguito l’ordine, questo verrà contabilizzato nella parte in basso della piattaforma.

In tale area con un semplice click si potrà:

  • Chiudere l’operazione con un Market Order
  • Raddoppiare la posizione
  • Invertire la posizione
  • Inserire un Trailing Stop

Protezione contro lo slippage

La piattaforma di XTB non offre uno strumento vero e proprio di protezione contro lo slippage. Questa assenza è dovuta alla velocità di esecuzione degli ordini di 87ms (velocità confermata dai nostri trades di prova sulla xStation 5). Ad ogni modo raccomandiamo sempre di evitare l’inserimento di ordini a mercato: un ordine limite infatti serve anche a proteggersi contro il rischio di slippage, specialmente durante le fasi di alta volatilità.

Trading da App

La xStation 5 è disponibile anche nella sua versione mobile, installabile su dispositivi iOS e Android.

Grazie alla app sarà possibile fare trading con un semplice smartphone o tablet e tenere sempre sotto controllo i mercati e il proprio portafoglio.

Le funzionalità disponibili sulla app sono pressoché uguali a quelle della versione desktop della xStation 5. Ci sono infatti gli stessi grafici push con gli indicatori di analisi tecnica (anche se analizzare tecnicamente un grafico da uno smartphone è alquanto scomodo), gli ordini condizionati, il calendario economico, il sentiment di mercato ecc.

MT4

La MetaTrader4 è tra le più popolari piattaforme di trading al mondo. Il trader che vuole passare a XTB ma senza cambiare la piattaforma di trading, può liberamente scegliere di allacciare il conto XTB alle MT4.

Gestione fiscale

XTB agisce da sostituto d’imposta? Essendo questo un broker con sede a Cipro, la risposta è negativa. Aprendo un conto con XTB quindi non si potrà beneficiare del regime amministrato bensì di quello dichiarativo.

Questo non risulta un problema particolare (anzi noi di QualeBroker guardiamo più di buon occhio il regime dichiarativo, trovi la spiegazione qui). Basterà infatti rivolgersi ad uno studio commercialistico specializzato nei conti di trading esteri, per adempiere alle obbligazioni fiscali in tutta facilità e a fronte di costi contenuti (solitamente non oltre i €100 euro annui).

Servizio clienti

Il broker XTB offre supporto ai clienti (esistenti o potenziali) attraverso i seguenti canali:

  • Live chat
  • Telefono (numero italiano)
  • Email

L’assistenza in italiano è disponibile dal lunedì al venerdì, dalle 09:00 alle 18:00. Quella in inglese è invece disponibile 24/24 nei giorni feriali.

Abbiamo provato a contattare il Servizio Clienti via chat 5 volte nell’arco di una settimana. In 3 occasioni abbiamo ricevuto risposta dall’operatore entro 1 minuto. In altre 2 occasioni invece tutti gli operatori erano impegnati, così siamo stati costretti a compilare il form e ad attendere che il primo operatore disponibile ci ricontattasse.

Se dovessi aprire un conto DEMO, preparati a ricevere con insistenza diverse email e richieste di contatto da parte degli operatori di XTB, il cui intento sarà quello di farti passare al conto reale.

Molto interessante è anche il servizio di didattica e formazione che XTB offre gratuitamente a tutti i suoi utenti, attraverso la Trading Academy. Questi veri e propri corsi sono suddivisi sia in base al livello di preparazione del trader (base, intermedio, avanzato, premium) sia in base ai contenuti (tutorial sulle piattaforme, analisi fondamentale e analisi tecnica).

Giudizio finale

Nel complesso XTB è un broker online di tutto rispetto. L’offerta di prodotti finanziari è consistente (seppur limitata ai soli CFD).

La piattaforma di trading proprietaria, la xStation 5, è un lusso che pochi altri broker possono permettersi. Questa piattaforma rende l’esperienza di trading a dir poco piacevole, sia per i traders alle prime armi che per quelli avanzati.

Il servizio clienti è qualificato e sempre pronto a fornire assistenza, seppur l’attività di marketing sembra a volte un po’ troppo asfissiante.

In conclusione, raccomandiamo XTB per il trading online sui CFD, in quanto esso supera a pieni voti i nostri test in tema di sicurezza, trasparenza e qualità dei prodotti offerti.

Hai bisogno di una consulenza personalizzata?

Abbiamo speso centinaia di ore testando a fondo tutti i broker recensiti sul nostro portale. Se non sei sicuro della scelta del broker, oppure semplicemente hai bisogno di informazioni aggiuntive che non hai trovato all'interno delle recensioni, mandaci un messaggio cliccando qui. Saremo felici di risponderti e di aiutarti in maniera del tutto gratuita.

Qual è il prossimo passaggio adesso?

Prova la piattaforma XTB in modalità demo, clicca qui.

Oppure apri un conto reale, ricordando che non ci sono importi minimi per i depositi.

Disclaimer: La mission principale di Qualebroker.com è di fornire recensioni, comparazioni, opinioni e analisi obiettive e imparziali. Qualebroker.com non fornisce nessun tipo di consulenza né di sollecitazione agli investimenti. La compravendita di strumenti finanziari rappresenta un elevato livello di rischio in cui si può potenzialmente perdere tutto il capitale investito. Solo coloro i quali sono consapevoli di tale rischio dovrebbero negoziare nei mercati finanziari. Operando in un’ottica di business online, Qualebroker.com potrebbe essere remunerato da terze parti inserzioniste. Tale remunerazione non va interpretata come un’approvazione o una raccomandazione da parte di Qualebroker.com, né influenzerà in alcun modo le nostre recensioni, analisi e opinioni. Per maggiori informazioni si prega di consultare il nostro disclaimer. 
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 74-89% dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito alla negoziazione dei CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.
‍‍‍‍‍‍ ‍‍ ‍‍‍‍‍‍ ‍‍ ‍‍‍‍‍‍ ‍‍
Resta sempre aggiornato con le promozioni

Vuoi rimanere sempre aggiornato su promozioni, bonus e novità di banche e broker? Iscriviti alla nostra newsletter!