fbpx

Investimenti in ETF: tutto quello che devi sapere

Alfredo de Cristofaro   29 agosto  2022

dicembre
Autore della recensione
Alfredo de Cristofaro Autore
Alfredo de Cristofaro
Co Founder

Laureato in Economia e Finanza, dopo aver lavorato a lungo presso uno dei principali broker finanziari in Europa, ha deciso di mettere a disposizione degli investitori le conoscenze maturate nel corso degli anni. Su QualeBroker.com si occupa di recensire i broker, assicurandosi che vengano garantiti i più alti standard di sicurezza e trasparenza.

Investimenti in ETF

Investire richiede un’adeguata conoscenza del funzionamento dei prodotti finanziari disponibili alla negoziazione. Una buona educazione finanziaria è la chiave per garantire un benessere economico di lungo-periodo.
In questa guida introdurremo gli ETF, un particolare strumento finanziario nato negli Stati Uniti nel 1993 (anche se i primi fondi indicizzati comparvero per la prima volta negli anni ‘70) e arrivato in Italia nel 2002.
Gli ETF sono divenuti particolarmente popolari tra gli investitori solo dopo la crisi finanziaria del 2006-2007, grazie a tutta una serie di vantaggi che andremo a scoprire nelle prossime sezioni.

ETF: cosa sono e come funzionano

Acronimo di “Exchange Traded Funds”, gli ETF rappresentano fondi di investimento gestione passiva. Nello specifico, si tratta di fondi che seguono una strategia di investimento volta a replicare un benchmark di riferimento (ad esempio un indice azionario).

Pertanto, chi acquista un ETF investirà su un paniere di titoli differenti, e il rendimento dell’investimento dipenderà dalla performance di tutti i titoli su cui il fondo investe.

Gli ETF sono negoziati in Borsa come normali titoli azionari. Facciamo un esempio relativo all’indice MSCI World, ovvero un paniere di 1.546 titoli azionari quotati nelle Borse di 23 Paesi sviluppati. L’ETF MSCI World è un fondo di investimento che proverà dunque a replicare la performance registrata dall’indice MSCI World.

Un altro esempio molto interessante è dato dall’ETF Bitcoin Strategy, ETF “di nuova invenzione” comparso per la prima volta nel 2021. Emesso da ProShares - società attiva dal 2006 che offre circa 130 ETF - l’ETF Bitcoin Strategy permette di investire su un paniere di contratti futures legati al prezzo del Bitcoin (pertanto, questo particolare ETF non permette di investire direttamente in Bitcoin).

Investimenti in ETF: quali vantaggi

Come specificato, gli ETF sono divenuti particolarmente popolari a seguito della crisi finanziaria del biennio 2006-2007. A cosa è dovuta una tale celebrità? Gli ETF permettono agli investitori di poter contare su un’ampia scelta di mercati, asset class, geografie e settore in cui investire.

Come ampiamente discusso nella nostra guida sugli investimenti in ETF, gli investimenti in ETF presentano i seguenti vantaggi:

Semplicità: abbiamo già detto che gli ETF sono quotati in Borsa come normali azioni, per cui sono facilmente negoziabili ed è possibile acquistarli e venderli tramite la propria banca o il proprio broker
Flessibilità: un ETF non ha scadenza ed è quotato in borsa in tempo reale, e ciò consente agli investitori di poter acquistare e vendere ETF tenendo conto dei propri obiettivi di investimento e orizzonte temporale. Orizzonte che può andare dal brevissimo termine (gli ETF sono negoziabili addirittura tramite operazioni intraday), al medio-lungo termine. Inoltre, è possibile investire in ETF con importi di capitale ridotti, pertanto si rivela uno strumento accessibile anche ai piccoli/micro investitori
Elevata diversificazione: gli ETF permettono di investire in panieri di azioni, obbligazioni, valute, materie prime oppure una combinazione di essi. Per questo motivo, investire in un singolo ETF permette di ottenere un’esposizione su un numero elevato di titoli differenti. Lo abbiamo visto con l’esempio dell’ETF MSCI World, che permette un’esposizione su 1.546 titoli azionari di 23 Paesi. Tutto ciò, pertanto, garantisce un’elevata diversificazione
Gestione passiva: la gestione passiva dell’ETF permette di abbattere i costi di investimento riducendo il numero di operazioni e, pertanto, i costi di gestione. Inoltre, dato che l’ETF si limita a ottenere gli stessi rendimenti di un benchmark, senza provare a battere il mercato, la performance dell’investimento non dipenderà dalla bravura del gestore del fondo

Nota: per gestione passiva si intende una particolare strategia di “money management” che mira a ottenere lo stesso rendimento e livello di rischio di uno specifico indice di mercato. Un fondo a gestione passiva, dunque, si limiterà a replicare la composizione dell’indice di riferimento.
Pertanto, le decisioni di portafoglio sono ridotte al minimo, e ciò permette di abbattere i costi di transazione. Al contrario, un fondo a gestione attiva negozierà attivamente strumenti finanziari al fine di ottenere rendimenti superiori alla media.

Grazie ai vantaggi appena descritti, gli ETF rappresentano certamente uno strumento finanziario altamente competitivo nel vasto panorama degli strumenti finanziari. Ciò permette di raggiungere rendimenti che si rivelano spesso più elevati rispetto a quelli registrati dai fondi a gestione attiva.

I migliori ETF presenti sul mercato

Ora che sappiamo cosa sono e come funzionano gli ETF, è arrivato il momento di selezionarne i migliori presenti sul mercato. Ecco una lista non esaustiva dei migliori ETF selezionati in base al “year-to-date (YTD) return”, una metrica che misura la performance di un prodotto finanziario dall’inizio dell’anno in corso alla data corrente (dati aggiornati al mese di settembre 2022):

1. Direxion Daily S&P Oil and Gas Exploration & Production Bull 2x Shares
ETF (GUSH): ETF che mira a doppiare la performance del S&P Oil & Gas Exploration & Production Select Industry Index, paniere di aziende dell’industria petrolifera e del gas. YTD return: +80.9%
2. Direxion Daily Energy Bull 2x Shares (ERX): ETF che mira a doppiare la performance dell’Energy Select Sector Index, paniere di titoli di aziende operanti nel settore del petrolio e del gas. YTD return: +80.7%
3. ProShares Ultra Oil & Gas (DIG): segue le azioni di 36 aziende americane impegnate nel settore dei combustibili fossili e dei servizi energetici. YTD return: +77%
4. Simplify Interest Rate Hedge ETF (PFIX): ETF pensato per proteggersi dall’aumento di lungo-termine dei tassi di interesse. YTD return: +55.6%
5. Invesco Dynamic Energy Exploration & Production ETF (PXE): replica un indice di 30 aziende statunitensi del settore energetico. YTD return: +45%
6. VanEck Oil Services ETF (OIH): replica le performance del MVIS U.S. Listed Oil Services 25 Index, paniere di aziende del settore petrolifero. YTD return: +42.7%
7. First Trust Natural Gas ETF (FCG): replica l’andamento azionario di 44 aziende americane impegnate nella produzione di gas naturale. YTD return: +41.5%

I migliori broker per investimenti in ETF

Come specificato, la semplicità è uno dei vantaggi garantiti dagli ETF. Pertanto, è possibile acquistare e vendere ETF attraverso la propria banca di fiducia, oppure rivolgendosi a un broker online autorizzato.

In questo paragrafo, introdurremo tre broker online che a nostro giudizio rappresentano le migliori scelte per gli investimenti in ETF.

1

XTB

4.9/5

XTB

Prova XTB →

Il 79% dei conti CFD privati perde denaro.

Informazioni principali

Paese: Polonia

Tipo di intermediario: Broker ECN

Conto DEMO:

Deposito minimo: € 0,01

Ideale per: i traders esperti alla ricerca di una piattaforma solida e di esecuzioni degli ordini rapide.

» Recensione XTB

Broker fondato nel 2002 con il nome di X-Trade, XTB è uno dei principali broker per il trading sia di azioni/ETF reali che di CFD e Forex. XTB è quotato alla Borsa di Varsavia (ISIN:PLXTRDM00011).

XTB mette a disposizione degli utenti sia gli ETF reali che i CFD di circa 200 ETF, la cui leva finanziaria arriva fino a 5x.

Con il broker XTB è possibile investire in ETF reali a zero commissioni. Infatti, se i volumi mensili non superano i 100.000 euro, non si pagheranno commissioni né in fase di acquisto né in fase di vendita.

Le commissioni sui CFD su ETF sono pari allo 0,08% del controvalore negoziato (con una commissione minima pari a 8 euro/dollari). Per esempio, negoziando $20.000 di un CFD che replica un ETF, la commissione da versare a XTB sarà di 16 dollari.

XTB prevede dei costi di inattività, pari a 10 euro al mese, a partire dal tredicesimo mese successivo a quello in cui si sono svolte le ultime operazioni di trading.

Broker fondato nel 2002 con il nome di X-Trade, XTB è uno dei principali broker per il trading sia di azioni/ETF reali che di CFD e Forex. XTB è quotato alla Borsa di Varsavia (ISIN:PLXTRDM00011).

XTB mette a disposizione degli utenti sia gli ETF reali che i CFD di circa 200 ETF, la cui leva finanziaria arriva fino a 5x.

Con il broker XTB è possibile investire in ETF reali a zero commissioni. Infatti, se i volumi mensili non superano i 100.000 euro, non si pagheranno commissioni né in fase di acquisto né in fase di vendita.

Le commissioni sui CFD su ETF sono pari allo 0,08% del controvalore negoziato (con una commissione minima pari a 8 euro/dollari). Per esempio, negoziando $20.000 di un CFD che replica un ETF, la commissione da versare a XTB sarà di 16 dollari.

XTB prevede dei costi di inattività, pari a 10 euro al mese, a partire dal tredicesimo mese successivo a quello in cui si sono svolte le ultime operazioni di trading.

1

XTB

4.9/5

XTB


Apri un conto

Il 79% dei conti CFD privati perde denaro.

Informazioni principali

Paese: Polonia

Tipo di intermediario: Broker ECN

Conto DEMO:

Deposito minimo: € 0,01

Ideale per: i traders esperti alla ricerca di una piattaforma solida e di esecuzioni degli ordini rapide.

» Recensione XTB

Broker fondato nel 2002 con il nome di X-Trade, XTB è uno dei principali broker per il trading sia di azioni/ETF reali che di CFD e Forex. XTB è quotato alla Borsa di Varsavia (ISIN:PLXTRDM00011).

XTB mette a disposizione degli utenti sia gli ETF reali che i CFD di circa 200 ETF, la cui leva finanziaria arriva fino a 5x.

Con il broker XTB è possibile investire in ETF reali a zero commissioni. Infatti, se i volumi mensili non superano i 100.000 euro, non si pagheranno commissioni né in fase di acquisto né in fase di vendita.

Le commissioni sui CFD su ETF sono pari allo 0,08% del controvalore negoziato (con una commissione minima pari a 8 euro/dollari). Per esempio, negoziando $20.000 di un CFD che replica un ETF, la commissione da versare a XTB sarà di 16 dollari.

XTB prevede dei costi di inattività, pari a 10 euro al mese, a partire dal tredicesimo mese successivo a quello in cui si sono svolte le ultime operazioni di trading.

*Il 79% dei conti privati perde denaro

2

Scalable Capital

4.8/5

Informazioni principali

Paese: Germania

Conto senza costi

Investimenti automatici in ETF:

Commissioni ETF: Gratis sul mercato Gettex; 3,99€ su XETRA

Promozione: centinaia di ETF negoziabili senza commissioni.

Ideale per: costruire piani di risparmio su ETF con versamenti periodici.

→ Recensione Scalable Capital

Paese: Germania

Conto senza costi

Investimenti automatici in ETF:

Commissioni ETF: Gratis sul mercato Gettex; 3,99€ su XETRA

Promozione: centinaia di ETF negoziabili senza commissioni.

Ideale per: costruire piani di risparmio su ETF con versamenti periodici.

Broker tedesco specializzato nel trading di titoli azionari ed ETF, sulla piattaforma di Scalable troverete oltre 1.500 ETF disponibili alla negoziazione, emessi da aziende come iShares di BlackRock, Invesco e DWS Trackers.

Scalable Capital permette agli utenti di costruire piani di risparmio a commissioni zero, a partire da 1 euro. Per questo motivo, riteniamo che il conto Scalable sia ideale per coloro che vogliono iniziare a investire con un orizzonte temporale di medio-lungo periodo.

Zero costi previsti per l’apertura, il mantenimento e la chiusura del conto Scalable. Nessun costo neanche per la custodia degli ETF.

Per quanto concerne le commissioni degli ETF, quelli quotati sulla Borsa di Monaco (Gettex), sono a commissioni zero, mentre gli ETF quotati su XETRA presentano una commissione fissa pari a 3,99€ ad eseguito.

 
2

Scalable Capital

4.8/5

Informazioni principali

Paese: Germania

Conto senza costi

Investimenti automatici in ETF:

Commissioni ETF: Gratis sul mercato Gettex; 3,99€ su XETRA

Promozione: centinaia di ETF negoziabili senza commissioni

Ideale per: costruire piani di risparmio su ETF con versamenti periodici.

→ Recensione Scalable Capital

Broker tedesco specializzato nel trading di titoli azionari ed ETF, sulla piattaforma di Scalable troverete oltre 1.500 ETF disponibili alla negoziazione, emessi da aziende come iShares di BlackRock, Invesco e DWS Trackers.

Scalable Capital permette agli utenti di costruire piani di risparmio a commissioni zero, a partire da 1 euro. Per questo motivo, riteniamo che il conto Scalable sia ideale per coloro che vogliono iniziare a investire con un orizzonte temporale di medio-lungo periodo.

Zero costi previsti per l’apertura, il mantenimento e la chiusura del conto Scalable. Nessun costo neanche per la custodia degli ETF. Per quanto concerne le commissioni degli ETF, quelli quotati sulla Borsa di Monaco (Gettex), sono a commissioni zero, mentre gli ETF quotati su XETRA presentano una commissione fissa pari a 3,99€ ad eseguito.

3

DEGIRO

4.9/5

Informazioni principali

Paese: Paesi Bassi

Conto senza costi

Investimenti automatici in ETF:

Commissioni ETF: € 0,50

Promozione: 200 ETF negoziabili a condizioni speciali

Ideale per: chi vuole avere a disposizione il più ampio numero di ETF da negoziare, a fronte di costi di commissione contenute, specialmente per importi medio-piccoli.

→ Recensione ufficiale DEGIRO

Broker online low-cost con sede nei Paesi Bassi, il conto DEGIRO non prevede alcun costo di inattività, custodia e mantenimento dei titoli, e nemmeno spese di tenuta del conto. Dunque, il conto DEGIRO è particolarmente indicato per gli investitori cosiddetti “cassettisti” (buy-and-hold), in quanto potrebbero negoziare gli ETF pagando solo le commissioni di negoziazione.

Le commissioni sugli ETF sono pari a €0,50, sia quelli quotati su Borsa Italiana che gli ETF quotati sulle Borse europee.

Inoltre, DEGIRO mette a disposizione degli utenti una lista di circa 200 ETF a zero commissioni, per cui ogni mese si possono acquistare o vendere questi ETF senza pagare alcun costo di commissione. Interessante anche sapere che la prima operazione nell’arco del mese di calendario è sempre gratuita.

 

Broker online low-cost con sede nei Paesi Bassi, il conto DEGIRO non prevede alcun costo di inattività, custodia e mantenimento dei titoli, e nemmeno spese di tenuta del conto. Dunque, il conto DEGIRO è particolarmente indicato per gli investitori cosiddetti “cassettisti” (buy-and-hold), in quanto potrebbero negoziare gli ETF pagando solo le commissioni di negoziazione.

Le commissioni sugli ETF sono pari a €0,50, sia quelli quotati su Borsa Italiana che gli ETF quotati sulle Borse europee.

Inoltre, DEGIRO mette a disposizione degli utenti una lista di circa 200 ETF a zero commissioni, per cui ogni mese si possono acquistare o vendere questi ETF senza pagare alcun costo di commissione. Interessante anche sapere che la prima operazione nell’arco del mese di calendario è sempre gratuita.

 
3

DEGIRO

4.9/5

Informazioni principali

Paese: Paesi Bassi

Conto senza costi

Investimenti automatici in ETF:

Commissioni ETF: € 0,50

Promozione: 200 ETF negoziabili a condizioni speciali

Ideale per: chi vuole avere a disposizione il più ampio numero di ETF da negoziare, a fronte di costi di commissione contenute, specialmente per importi medio-piccoli.

→ Recensione DEGIRO

Broker online low-cost con sede nei Paesi Bassi, il conto DEGIRO non prevede alcun costo di inattività, custodia e mantenimento dei titoli, e nemmeno spese di tenuta del conto. Dunque, il conto DEGIRO è particolarmente indicato per gli investitori cosiddetti “cassettisti” (buy-and-hold), in quanto potrebbero negoziare gli ETF pagando solo le commissioni di negoziazione.

Le commissioni sugli ETF sono pari a €0,50, sia quelli quotati su Borsa Italiana che gli ETF quotati sulle Borse europee.

Inoltre, DEGIRO mette a disposizione degli utenti una lista di circa 200 ETF a zero commissioni, per cui ogni mese si possono acquistare o vendere questi ETF senza pagare alcun costo di commissione. Interessante anche sapere che la prima operazione nell’arco del mese di calendario è sempre gratuita.

IT 300x250

Sei rimasto con qualche dubbio?

Abbiamo speso centinaia di ore testando a fondo tutti i broker recensiti sul nostro portale. Se hai dei dubbi circa un broker, oppure semplicemente hai bisogno di informazioni aggiuntive che non hai trovato all'interno delle recensioni, mandaci un messaggio oppure contattaci attraverso la nostra pagina Facebook. Saremo felici di risponderti e di aiutarti in maniera del tutto gratuita.

Informativa sul rischio: investire comporta rischi di perdita

Disclaimer: La mission principale di Qualebroker.com è di fornire recensioni, comparazioni, opinioni e analisi obiettive e imparziali. Qualebroker.com non fornisce nessun tipo di consulenza né di sollecitazione agli investimenti. La compravendita di strumenti finanziari rappresenta un elevato livello di rischio in cui si può potenzialmente perdere tutto il capitale investito. Solo coloro i quali sono consapevoli di tale rischio dovrebbero negoziare nei mercati finanziari. Operando in un’ottica di business online, Qualebroker.com potrebbe essere remunerato da terze parti inserzioniste. Tale remunerazione non va interpretata come un’approvazione o una raccomandazione da parte di Qualebroker.com, né influenzerà in alcun modo le nostre recensioni, analisi e opinioni. Per maggiori informazioni si prega di consultare il nostro disclaimer. 
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 74-89% dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito alla negoziazione dei CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.