fbpx

I migliori broker per negoziare derivati sul CME Group

Alfredo de Cristofaro   09 maggio 2022

dicembre
Autore della recensione
Alfredo de Cristofaro Autore
Alfredo de Cristofaro
Co Founder

Laureato in Economia e Finanza, dopo aver lavorato a lungo presso uno dei principali broker finanziari in Europa, ha deciso di mettere a disposizione degli investitori le conoscenze maturate nel corso degli anni. Su QualeBroker.com si occupa di recensire i broker, assicurandosi che vengano garantiti i più alti standard di sicurezza e trasparenza.

I migliori broker per fare trading sui derivati del CME Group:


Mexem  

Conto demo

Deposito minimo: € 0,01

Ideale per: negoziare tutti i derivati del CME con commissioni vantaggiose, anche tramite la piattaforma TradingView.

→ Recensione iBroker


Mexem  

Conto demo

Deposito minimo: € 0,01

Ideale per: fare trading su azioni USA sfruttando la TWS di Interactive Brokers.

→ Recensione Mexem

Conto demo

Deposito minimo: € 0,01

Ideale per: fare trading sulle opzioni su azioni quotate sul CME.

→ Recensione Fineco

iBroker


Prova la demo →

Disclaimer: Il 71% di investitori privati incorre in perdite quando investe in CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti l’elevato rischio di perdere denaro.

Mexem


Conto demo

Deposito minimo: 0,01€

Ideale per: fare trading su azioni USA sfruttando la TWS di Interactive Brokers.

 

Fineco


Conto demo

Deposito minimo: € 0,01

Ideale per: fare trading sulle opzioni su azioni quotate sul CME.

 

La grande maggioranza dei traders di futures/opzioni è alla costante ricerca di un broker che gli permetta di operare sui derivati del CME.
Infatti, se sei un trader con una certa esperienza saprai che la maggior parte degli intermediari italiani non offre l’accesso a questo mercato (il più importante in assoluto per i derivati), oppure, se lo permette, applica delle condizioni poco favorevoli: vuoi per le elevate commissioni, vuoi per l’offerta limitata rispetto alle migliaia di prodotti disponibili sul CME.

Acronimo di “Chicago Mercantile Exchange”, il CME Group rappresenta il più grande mercato per la negoziazione di strumenti derivati quali futures e opzioni.

Il Gruppo controlla diverse società tra cui il Chicago Board of Trade (CBOT), il New York Mercantile Exchange (NYMEX), il Commodity Exchange (COMEX). Il Chicago Mercantile Exchange Group, inoltre, possiede azioni del Dow Jones. Il Gruppo ha un fatturato stimato di 4.87 miliardi di dollari (al 2019).

Il Chicago Mercantile Exchange Group rappresenta la più grande borsa di futures e opzioni degli Stati Uniti, nonché la seconda più grande al mondo (dopo la National Stock Exchange di Mumbai). I derivati negoziabili sul CME riguardano asset quali valute, tassi di interesse, prodotti agricoli, azioni e indici azionari.

In questa recensione forniremo un’analisi dei migliori broker presenti sul mercato per negoziare strumenti derivati sul Chicago Mercantile Exchange Group.
Prima però è bene introdurre il concetto di strumenti derivati nonché le differenze tra futures e opzioni.

Cosa sono i derivati

Prendendo a prestito la definizione fornita da Borsa Italiana all’interno del suo glossario finanziario, i derivati sono “strumenti finanziari il cui valore dipende ("deriva") dal valore di un'altra attività finanziaria o reale (attività sottostante)”.

Più nello specifico, il valore dei contratti derivati dipende dall’andamento del cosiddetto “underlying asset”, ovvero l’attività sottostante di riferimento, che può avere natura finanziaria (un titolo azionario, un indice azionario, un tasso di interesse, un tasso di cambio) oppure natura reale (caffè, oro, petrolio, cacao, etc.).

Gli strumenti derivati possono essere negoziati sia sui mercati regolamentati (come appunto il CME o l’IDEM, quest’ultimo il mercato degli strumenti derivati gestito da Borsa Italiana) sia sui cosiddetti mercati Over-The-Counter (OTC). Nel primo caso, le caratteristiche dei contratti derivati sono standardizzate e definite dall’autorità garante dei mercati finanziari. I mercati OTC, invece, non sono soggetti alla disciplina e al controllo delle autorità di vigilanza in materia di mercati dei capitali.

Futures vs Opzioni: le differenze

Passiamo adesso alla differenza tra due importanti tipologie di strumenti derivati: i futures e le opzioni.

I futures sono dei contratti derivati che prevedono l’impegno, da parte di compratore e venditore, a scambiarsi una specifica quantità di asset finanziario o reale (l’attività sottostante o underlying asset menzionata nel paragrafo precedente) a un prezzo prefissato da liquidare a per una data futura prestabilita.

Il compratore, impegnato ad acquistare l’asset sottostante alla scadenza prestabilita, assume una posizione long. Al contrario il venditore, impegnato a vendere l’asset a scadenza, assume una posizione short. Per questo motivo, i futures sono definiti contratti simmetrici, in quanto entrambe le parti hanno l’obbligo di effettuare una data prestazione alla scadenza del contratto.

Dall’altro lato, le opzioni sono contratti derivati asimmetrici poiché, a differenza dei contratti futures, solo il venditore ha l’obbligo di soddisfare le volontà del compratore. Il compratore, infatti, possiede invece diritto di decidere se esercitare o meno ciò che è previsto dal contratto, ovvero la facoltà di acquistare il sottostante (opzioni call) oppure di vendere il sottostante (opzioni put). Il prezzo al quale il possessore decide di acquistare o vendere l’attività sottostante è definito prezzo di esercizio o strike price.

I migliori broker per negoziare i derivati sul CME Group

Compresa la definizione di strumenti derivati e il funzionamento dei contratti futures e opzioni, delineiamo di seguito quelli che a nostro giudizio sono i migliori broker per negoziare strumenti derivati sul CEM Group.

1

iBroker

5/5

Informazioni principali

Paese: Spagna

Tipo di intermediario: broker online DMA

Conto DEMO:

Deposito minimo: 0,01€

Ideale per: negoziare tutti i derivati del CME con commissioni vantaggiose, anche tramite la piattaforma TradingView.

→ Recensione ufficiale iBroker

IBroker è una società d’investimento interamente controllata da iBroker Global Markets SV, SA, con sede legale in Spagna, a Madrid. 

Secondo le nostre opinioni, iBroker è la piattaforma migliore per fare trading sui derivati quotati sul CME Group. Ecco l’offerta di iBroker:

  • Indici: futures e opzioni americani quotati sulla borsa CME, tra cui i contratti mini e micro
  • Forex: sono negoziabili 14 futures sui tassi di cambio negoziati sul CME (ci sono anche i contratti micro e mini, i cui margini intraday partono da appena $28)
  • Materie prime: sono negoziabili 9 futures e opzioni sulle materie prime agricole, 6 futures sulle materie prime energetiche e 5 futures sui metalli
  • Obbligazioni: futures sull'eurodollaro a 3 mesi
  • Agricoli: futures sul mais, soia, grano e bestiame vivo.

Di seguito invece la struttura commissionale di iBroker prevista per opzioni e futures sul CME:

IBroker è una società d’investimento interamente controllata da iBroker Global Markets SV, SA, con sede legale in Spagna, a Madrid. 

Secondo le nostre opinioni, iBroker è la piattaforma migliore per fare trading sui derivati quotati sul CME Group. Ecco l’offerta di iBroker:

  • Indici: futures e opzioni americani quotati sulla borsa CME, tra cui i contratti mini e micro
  • Forex: sono negoziabili 14 futures sui tassi di cambio negoziati sul CME (ci sono anche i contratti micro e mini, i cui margini intraday partono da appena $28)
  • Materie prime: sono negoziabili 9 futures e opzioni sulle materie prime agricole, 6 futures sulle materie prime energetiche e 5 futures sui metalli
  • Obbligazioni: futures sull'eurodollaro a 3 mesi
  • Agricoli: futures sul mais, soia, grano e bestiame vivo.

Di seguito invece la struttura commissionale di iBroker prevista per opzioni e futures sul CME:

1

iBroker

5/5

 

Informazioni principali

Paese: Spagna

Tipo di intermediario: broker online DMA

Conto demo

Deposito minimo: 0,01€

Ideale per: negoziare tutti i derivati del CME con commissioni vantaggiose, anche tramite la piattaforma TradingView.

→ Recensione iBroker

IBroker è una società d’investimento interamente controllata da iBroker Global Markets SV, SA, con sede legale in Spagna, a Madrid. 

Secondo le nostre opinioni, iBroker è la piattaforma migliore per fare trading sui derivati quotati sul CME Group. Ecco l’offerta di iBroker:

  • Indici: futures e opzioni americani quotati sulla borsa CME, tra cui i contratti mini e micro
  • Forex: sono negoziabili 14 futures sui tassi di cambio negoziati sul CME (ci sono anche i contratti micro e mini, i cui margini intraday partono da appena $28)
  • Materie prime: sono negoziabili 9 futures e opzioni sulle materie prime agricole, 6 futures sulle materie prime energetiche e 5 futures sui metalli
  • Obbligazioni: futures sull'eurodollaro a 3 mesi
  • Agricoli: futures sul mais, soia, grano e bestiame vivo.

Di seguito invece la struttura commissionale di iBroker prevista per opzioni e futures sul CME:

2

MEXEM

4.7/5

Informazioni principali

Paese: Cipro

Tipo di intermediario: broker online DMA

Conto DEMO:

Deposito minimo: 0,01€

Ideale per: operare tramite le piattaforme di Interactive Brokers.

→ Recensione ufficiale MEXEM

MEXEM è uno dei partner storici di Interactive Brokers, per il quale MEXEM agisce da introducing broker, operando dapprima in Israele, per poi estendersi col tempo in 24 altri paesi (tra cui appunto l’Italia). In termini pratici, MEXEM è autorizzato da Interactive Brokers a raccogliere nuovi clienti per conto di quest’ultimo. Per essere più precisi, MEXEM offre ai trader un conto ibrido, per cui l’utente può beneficiare dell’offerta di prodotti e mercati di Interactive Brokers, oltre che dalla piattaforma all’avanguardia TWS.

Con MEXEM è possibile negoziare tutti gli strumenti derivati quotati sul CME, comprese le opzioni su azioni USA, le quali sono difficilmente negoziabili con i broker europei.

MEXEM prevede una commissione di € 1,80 per il trading di opzioni e una commissione di € 2,00 per il trading di futures.

2

MEXEM

4.7/5

 

Informazioni principali

Paese: Cipro

Tipo di intermediario: broker online DMA

Conto demo

Deposito minimo: 0,01€

Ideale per: operare tramite le piattaforme di Interactive Brokers.

→ Recensione MEXEM

fare trading su azioni, ETF e derivati, sia italiani che esteri

MEXEM è uno dei partner storici di Interactive Brokers, per il quale MEXEM agisce da introducing broker, operando dapprima in Israele, per poi estendersi col tempo in 24 altri paesi (tra cui appunto l’Italia). In termini pratici, MEXEM è autorizzato da Interactive Brokers a raccogliere nuovi clienti per conto di quest’ultimo. Per essere più precisi, MEXEM offre ai trader un conto ibrido, per cui l’utente può beneficiare dell’offerta di prodotti e mercati di Interactive Brokers, oltre che dalla piattaforma all’avanguardia TWS.

Con MEXEM è possibile negoziare tutti gli strumenti derivati quotati sul CME, comprese le opzioni su azioni USA, le quali sono difficilmente negoziabili con i broker europei.

MEXEM prevede una commissione di € 1,80 per il trading di opzioni e una commissione di € 2,00 per il trading di futures.

3

FINECO

4.4/5

Informazioni principali

Paese: Italia

Tipo di intermediario: DMA / Market Maker

Conto DEMO:

Deposito minimo: 0,01€

Ideale per: fare trading sulle opzioni su azioni quotate sul CME.

→ Recensione ufficiale FINECO

Concludiamo la nostra recensione dei migliori broker per negoziare sul CME Group con Fineco, istituto nato come banca online del gruppo Unicredit (quest'ultima è in seguito uscita dal capitale sociale di Fineco nel 2019).

Fondata nel 1999, ad oggi conta più di 1.400.000 clienti, oltre 1.100 dipendenti ed una fitta rete sul territorio di consulenti finanziari. Con una capitalizzazione di 5 miliardi di Euro e un fatturato annuo di oltre 700 milioni, Fineco è ritenuto uno degli istituti bancari più solidi del nostro Paese.

FinecoBank è quotato su Borsa Italiana (ISIN: IT0000072170).

Fineco mette a disposizione degli utenti la possibilità di fare trading di futures e opzioni su indici e materie prime americane dei mercati CME OTC. Di recente Fineco ha aggiunto la possibilità di negoziare circa un centinaio di opzioni su azioni USA del CME.

Le commissioni possono risultare convenienti per i traders molto attivi o ad alta capitalizzazione, per via della struttura commissionale digressiva (più operi nell’arco del mese, meno paghi). Ecco la struttura commissionale presentata da Fineco:

3

Fineco

4.4/5

 

Informazioni principali

Paese: Italia

Tipo di intermediario: DMA / Market Maker

Conto demo

Deposito minimo: 0,01€

Ideale per: fare trading sulle opzioni su azioni quotate sul CME.

→ Recensione FINECO

fare trading su azioni, ETF e derivati, sia italiani che esteri

Concludiamo la nostra recensione dei migliori broker per negoziare sul CME Group con Fineco, istituto nato come banca online del gruppo Unicredit (quest'ultima è in seguito uscita dal capitale sociale di Fineco nel 2019).

Fondata nel 1999, ad oggi conta più di 1.400.000 clienti, oltre 1.100 dipendenti ed una fitta rete sul territorio di consulenti finanziari. Con una capitalizzazione di 5 miliardi di Euro e un fatturato annuo di oltre 700 milioni, Fineco è ritenuto uno degli istituti bancari più solidi del nostro Paese.

FinecoBank è quotato su Borsa Italiana (ISIN: IT0000072170).

Fineco mette a disposizione degli utenti la possibilità di fare trading di futures e opzioni su indici e materie prime americane dei mercati CME OTC. Di recente Fineco ha aggiunto la possibilità di negoziare circa un centinaio di opzioni su azioni USA del CME.

Le commissioni possono risultare convenienti per i traders molto attivi o ad alta capitalizzazione, per via della struttura commissionale digressiva (più operi nell’arco del mese, meno paghi). Ecco la struttura commissionale presentata da Fineco:

Informativa sul rischio: investire comporta rischi di perdita

Disclaimer: La mission principale di Qualebroker.com è di fornire recensioni, comparazioni, opinioni e analisi obiettive e imparziali. Qualebroker.com non fornisce nessun tipo di consulenza né di sollecitazione agli investimenti. La compravendita di strumenti finanziari rappresenta un elevato livello di rischio in cui si può potenzialmente perdere tutto il capitale investito. Solo coloro i quali sono consapevoli di tale rischio dovrebbero negoziare nei mercati finanziari. Operando in un’ottica di business online, Qualebroker.com potrebbe essere remunerato da terze parti inserzioniste. Tale remunerazione non va interpretata come un’approvazione o una raccomandazione da parte di Qualebroker.com, né influenzerà in alcun modo le nostre recensioni, analisi e opinioni. Per maggiori informazioni si prega di consultare il nostro disclaimer. 
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 74-89% dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito alla negoziazione dei CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.
‍‍‍‍‍‍ ‍‍ ‍‍‍‍‍‍ ‍‍ ‍‍‍‍‍‍ ‍‍