I migliori Broker per principianti

Quali sono i broker più consigliati per chi muove i primi passi nel trading online?

Trading online e investimenti: da dove iniziare

Sei un investitore alle prime armi pronto a muovere i primi passi nel trading online e a gestire i tuoi investimenti in modo autonomo? Il primo passo da fare allora sarà quello di individuare un broker online che ti permetta non solo di accedere ai mercati per comprare e vendere facilmente gli strumenti finanziari a cui sei interessato, ma anche che ti consenta di custodire e gestire gli stessi nel tuo portafoglio (ad esempio per la ricezione dei dividendi o per partecipare ad un aumento di capitale).

Primo passo: delinea il tuo profilo

Se almeno una o più delle seguenti descrizioni corrisponde al tuo profilo, allora questa guida farù al caso tuo:

  • Possiedo poca o nessuna precedente esperienza nel trading online e ho scarsa conoscenza degli strumenti e dei mercati finanziari;
  • Ho un capitale disponibile da investire limitato;
  • Il potenziale valore medio delle mie transazioni è basso;
  • La frequenza mensile delle operazioni sarà verosimilmente bassa.

 

Se da un lato riconosciamo che non tutti i traders principianti saranno piccoli investitori e che non tutti i piccoli investitori saranno dei principianti, siamo certi che alcuni broker sono particolarmente adatti per i traders che ricadono in entrambe queste categorie. La spiegazione risiede nei numerosi tratti distintivi che traders inesperti e traders poco attivi o con una bassa capitalizzazione hanno in comune l'un l'altro. Quali saranno quindi le priorità degli appartenenti a queste categorie poc’anzi menzionate? Abbiamo provato a raggrupparle in ordine d’importanza:

  • Commissioni di trading basse
  • Sito web user-friendly e piattaforma di facile utilizzo
  • Servizio di assistenza clienti efficiente
  • Corsi di didattica e formazione

Puoi trovare la nostra guida completa su come scegliere un broker qui.

I migliori broker per principianti scelti da QualeBroker

In base ai 4 punti di cui sopra abbiamo selezionato i cinque broker con il rating più elevato nelle suddette aree e li abbiamo messi a confronto. Tra i tanti abbiamo scelto quelli che non richiedono depositi minimi, dispongono di una piattaforma web semplice e moderna (oltre che ad una App) e un servizio clienti all’altezza.

Prima di addentrarci nell’analisi ribadiamo il concetto espresso in altre parti nel sito che la scelta di un broker è un processo assolutamente soggettivo e che varia da persona a persona, alla luce delle preferenze e delle abitudini personali e non solo. Ci teniamo inoltre a segnalare agli investitori alle prime armi che dovrebbero assolutamente stara alla larga - durante il loro periodo di apprendimento – dai seguenti strumenti d’investimento:

  • Vendite allo scoperto (short selling);
  • Negoziazione di strumenti derivati come i CFD a leva (strumenti ad alto rischio);
  • Compravendita di strumenti finanziari a margine (utilizzo della leva finanziaria).

Fatte queste dovute precisazioni, possiamo proseguire nell'analisi dei 5 broker individuati, con le nostre personali opinioni.

Broker

Riepilogo

Deposito minimo

Giudizio complessivo

degiro

Piattaforma semplice e commissioni basse soprattutto per piccoli importi investiti.

€ 0

directa

Struttura commissionale avanzata e conveniente per tutti i tipi di investitori.

€ 0

binckbank

Completezza dei mercati e possibilità di andare sia short che long.

€ 0

webank

Banca per il trading online con buone condizioni per il mercato italiano.

€ 0

bancasella

Piattaforma semplice ed evoluta; costi medio-alti.

€ 0

1

DEGIRO

5/5

DEGIRO è un broker online particolarmente indicato per i principianti per la sua semplicità d’utilizzo e per la struttura commissionale favorevole per chi investe bassi capitali e ha una frequenza di trading limitata.

 

Punti di forza

DEGIRO mette a disposizione un sito web chiaro e intuitivo attraverso cui raccogliere tutte le informazioni necessarie. La piattaforma web e la app sono estremamente semplici e user-friendly, seppure una piccola pecca sia la mancanza di un conto demo. La ricerca di un prodotto o l’inserimento di un ordine sono operazioni semplici con DEGIRO. Ma il punto di forza di questo broker che lo rende davvero ottimo per gli investitori alle prime armi è la sua struttura commissionale. Le commissioni per le azioni italiane e americane partono da €0,50, gli ETF da €2 ma ce ne sono circa 200 negoziabili gratis. Il servizio clienti è esaustivo e disponibile a spiegare il funzionamento della piattaforma in ogni dettaglio o a risolvere qualsiasi dubbio. Il conto viene aperto in appena 10 minuti, interamente online.

 

Punti di debolezza

Il punto di debolezza di DEGIRO è rappresentato dalla totale mancanza di corsi di formazione o di materiali didattici: problematica che potrebbe essere parzialmente risolta rivolgendosi ad altre fonti nel web, dove non mancano corsi o materiali gratuiti per accrescere la propria preparazione ed affrontare con più padronanza il mondo del trading online. Un'altra carenza è rappresentata dalla mancanza di un conto DEMO, particolarmente indicato per chi si ritrova alle prime armi e ha bisogno di fare pratica con la piattaforma col denaro virtuale. 

2

BINCK BANK

4,6/5

Binck è una banca online specializzata nel trading che offre un servizio allo stesso tempo avanzato e di facile utilizzo anche per i neofiti.

 

Punti di forza

Binck mette a disposizione una robusta offerta gratuita di corsi, seminari e guide che permettono all’investitore alle prime armi di accelerare il suo percorso di formazione e spostarsi rapidamente nella curva d’apprendimento. Imparare ad utilizzare la piattaforma per comprare o vendere azioni, inserire gli ordini condizionati e ricercare i prodotti è senza dubbio intuitivo. La piattaforma può essere testata attraverso il conto DEMO.

 

Punti di debolezza

Il profilo commissionale può essere appetibile solo per le azioni, ETF e obbligazioni italiane (0,17% con un minimo di €2,50) mentre per tutti gli altri mercati rischia di incidere troppo sull’operatività, specialmente se si investono capitali bassi.

3

DIRECTA

4,5/5

Directa è un broker italiano che non brilla particolarmente nella comunicazione e nella presentazione verso le nuove generazioni dei suoi servizi, seppur questi siano altamente competitivi e apprezzati dalla community di traders.

 

Punti di forza

Il profilo variabile sulle azioni italiane dello 0,19% con il minimo di €1 garantisce un’operatività equa anche per chi negozia con bassi importi. Il servizio clienti offre un ottimo e tempestivo supporto e non mancano materiali didattici sul sito ed eventi e seminari organizzati sul territorio.

 

Punti di debolezza

La piattaforma web Darwin pare rivolta agli investitori inesperti ma in realtà si rivela piuttosto arcaica e astrusa. Già va meglio con la piattaforma dLite. Anche il sito web è piuttosto ‘old-fashioned’ e meriterebbe una rinfrescata. Le commissioni sui mercati esteri non sono molto competitive, specialmente sui mercati azionari americani.

4

WEBANK

3,5/5

Webank è la banca online di BPM che da anni punta molto sul trading online, offrendo un servizio nel complesso buono ma a tratti troppo ingarbugliato e con qualche limitazione all’operatività.

 

Punti di forza

Il sito web dispone di un vasto numero di video didattici, come i video tutorial per l’utilizzo della piattaforma T3 o video descrittivi dei mercati finanziari. Questa banca potrebbe essere una scelta opportuna per coloro che desiderano detenere un conto corrente e un conto di trading presso lo stesso intermediario. La commissione variabile sulle azioni italiane dello 0,19% con un minimo di €2,75 rappresenta una soluzione accettabile. La piattaforma IWLite è perfetta per i principianti.

 

Punti di debolezza

L’offerta dei mercati disponibili non è ampia (solo 20 mercati) e le commissioni sui mercati esteri sono decisamente alte. Il servizio clienti non è apparso abbastanza preparato e rapido nelle risposte alle nostre richieste via email.

5

BANCA SELLA

3,5/5

Banca Sella a differenza di molte altre banche italiane, ha perseguito l’evoluzione digitale attraverso l’offerta di servizi di trading online ai clienti e un sito web moderno e intuitivo.

 

Punti di forza

Le commissioni sulle azioni italiane con il profilo variabile sono buone (0,17% con un minimo di €2). Il servizio clienti è risultato preparato e rapido nelle risposte nei nostri test. Il sito web contiene un ottimo archivio di corsi e guide, così come non mancano le iniziative e gli eventi live su tutto il territorio italiano (alcuni sono a pagamento). Anche in questo caso si può considerare Banca Sella se si vuole riunire presso un unico intermediario i servizi di banking tradizionali e quelli di trading online. La piattaforma SellaXTrading è una buona soluzione per gli investitori inesperti ed è gratuita.

 

Punti di debolezza

Un po’ in linea con gli altri intermediari italiani, le commissioni per i mercati europei e esteri sono elevate. I tempi di apertura di un conto sono piuttosto lunghi. L’elaborazione dei dividendi e di cedole estere ha un costo rilevante di cui tenerne conto.

Qual è il prossimo passaggio adesso?

Confronta i migliori broker per principianti:

‍‍‍‍‍‍ ‍‍ ‍‍‍‍‍‍ ‍‍
‍‍‍‍‍‍ ‍‍ ‍‍‍‍‍‍ ‍‍
‍‍‍‍‍‍ ‍‍ ‍‍‍‍‍‍ ‍‍ ‍‍‍‍‍‍ ‍‍
©2019 Qualebroker.com. All Rights Reserved.

Privacy Policy