fbpx

Trade.com - Recensione ufficiale e opinioni 2020

4.6 su 5

Alfredo de Cristofaro   13 novembre 2020

Autore della recensione
Alfredo de Cristofaro Autore
Alfredo de Cristofaro
Co Founder

Laureato in Economia e Finanza, dopo aver lavorato a lungo presso uno dei principali broker finanziari in Europa, ha deciso di mettere a disposizione degli investitori le conoscenze maturate nel corso degli anni. Su QualeBroker.com si occupa di recensire i broker, assicurandosi che vengano garantiti i più alti standard di sicurezza e trasparenza.

 
 Pro:   Contro:
Piattaforma web adatta per qualsiasi tipo di trader.     Leva massima 1:30 (1:300 solo per clienti professionali)
Ampia scelta di prodotti disponibili (oltre 2.000).     Indicatori non disponibili sulla app di trading.
Deposito minimo di €100.     Criptovalute non negoziabili durante il weekend.
Protezione del bilancio negativo .     Costi di inattività dopo 90 giorni.

 

Pro:

Piattaforma web adatta per qualsiasi tipo di trader.
Ampia scelta di prodotti disponibili (oltre 2.000).
Deposito minimo di €100.
Protezione del bilancio negativo .

Contro:

Leva massima concessa 1:30 (leva 1:300 solo per clienti professionali).
Indicatori non disponibili sulla app.
Criptovalute non negoziabili durante il weekend.
Costi di inattività dopo 90 giorni.

"Il 75,4% di investitori privati incorre in perdite quando investe in CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti l’elevato rischio di perdere denaro."

Recensioni e opinioni sul broker online TRADE.COM

Trade.com è un broker online che permette di fare trading online su 7 asset finanziari tramite CFD. È un broker con base a Cipro e sottoposto dunque alla legislazione finanziaria europea. In questa recensione ci siamo occupati di analizzare i servizi offerti da Trade.com, prestando particolare attenzione ai costi e alle funzionalità delle piattaforme.

Aprire un conto con Trade.com può essere la scelta giusta? Scoprilo all'interno di questa recensione.

Giudizio finale: 88/100

Come assegniamo i punteggi?

» Scopri la nostra metodologia

Sicurezza: 90/100
Commissioni e costi: 81/100
Prodotti e borse: 94/100
Piattaforme e Ricerca: 93/100
Trading da mobile: 90/100
Facilità d'uso: 98/100
Gestione fiscale: 70/100
Servizio clienti: 91/100
Formazione: 77/100
Servizi bancari: 25/100

Sicurezza

La società autorizzata a fornire servizi di intermediazione finanziaria attraverso il sito Trade.com è Trade Capital Markets (TCM). Tale società è registrata a Cipro ed è regolamentata e supervisionata dalla CySEC (Cyprus Securities and Exchange Commission).

Ne consegue che con questo broker troverà applicazione la regolazione europea dei mercati finanziari. Tale quadro normativo garantisce il massimo della trasparenza e della sicurezza per l’investitore.

Nello specifico, qualunque soggetto europeo che aprirà un conto con Trade.com beneficerà dei seguenti livelli di protezione:

  • Segregazione dei fondi dei clienti: il patrimonio dei clienti (liquidità + strumenti finanziari) viene custodito in fondi segregati e mantenuto separato dal patrimonio di Trade.com. In caso di insolvenza del broker quindi, i fondi del cliente sono protetti e non possono essere aggrediti da terze parti.
  • Adesione allo schema di compensazione dell’investitore: ogni cliente di Trade.com è assicurato da questo programma di risarcimento, la cui copertura massima è di €20.000. Fino a tale cifra sul conto dunque, non vi è alcun rischio di subire perdite dovute ad eventi esterni.
  • Protezione del bilancio negativo: detto in parole semplici, significa che non potrai mai andare incontro a perdite che superano il totale del tuo saldo corrente. Questo presidio di difesa avviene grazie a strumenti di gestione del rischio messi in atto dal broker, che ti permettono di evitare perdite che comportino un saldo negativo sul tuo conto di trading. In nessun caso dunque, il trader rischia di perdere una cifra superiore

Tipi di conto

Per registrare un conto con Trade.com basterà completare la procedura online dal sito web del broker. Attenzione nella prima schermata a specificare in quale valuta si vuole impostare il conto.

Una volta immessi i propri dati anagrafici, si dovrà compilare il test MiFID per la profilazione. Una volta completato questo passaggio, si potrà decidere se far avviare il conto in modalità demo, oppure se effettuare un deposito ed iniziare a fare trading con denaro reale.

Per poter attivare il conto reale occorrerà verificare la propria identità. Tale verifica avviene caricando online, nella propria Pagina Personale, una copia di un documento d’identità e una prova di residenza rilasciata negli ultimi 6 mesi.

 

Depositi e prelievi di denaro

Durante i nostri test sul conto Trade.com abbiamo potuto apprezzare la semplicità con cui depositare e prelevare i fondi.

I metodi di pagamento accettati sono:

  • Carte di credito/debito, tramite i circuiti Visa, Visa Electron, MasterCard e Maestro.
  • Bonifico bancario: disponendo il bonifico verso un conto bancario con IBAN italiano.
  • Neteller/Skrill, per chi dispone di uno di questi conti online.

Qual è il deposito minimo per l’apertura del conto?

Trade.com richiede un deposito minimo di appena 100 euro per poter iniziare a fare trading con denaro reale.

Per i prelievi tramite carta di credito non è previsto nessun importo minimo, mentre tramite bonifico il limite è di 100 euro.

 

Quanti tipi di conto esistono?

A seconda del valore del proprio conto (ossia del totale dei fondi che vengono depositati) Trade.com assegna il cliente ad una tipologia di conto.

Sono previste 5 tipologie di conto: Micro, Silver, Gold, Platinum, Exclusive.

Il Micro è il conto per chi possiede un conto del valore di $100. Questo conto permette di fare trading con importi minimi ma a fronte di spreads troppo elevati e senza un supporto al cliente dedicato.

Per risolvere tale problema basta avere almeno un conto Silver, il cui valore di portafoglio deve essere di almeno $1.000. Questo conto gode di spread più decisamente più stretti rispetto al conto Micro, nonché di un Account Manager che segue da vicino il cliente garantendogli continua assistenza.

Per chi intende fare trading con capitali più elevati, i conti Gold, Platinum e Exclusive permettono di assottigliare ancora maggiormente gli spreads e di ottenere servizi riservati ai clienti avanzati come analisi professionali giornaliere ed un servizio clienti dal quale si riceve priorità nell’essere assistiti rispetto agli altri clienti.

 

È disponibile il conto demo?

Si, Trade.com mette a disposizione un conto demo, attraverso il quale è possibile fare trading simulato, avendo a disposizione €10.000 di denaro virtuale. In ogni momento è possibile passare dal conto demo al conto reale (e viceversa), semplicemente cliccando sull’apposito pulsante.

Prodotti e Borse

Su quali strumenti finanziari è possibile fare trading online con Trade.com? L’offerta di assets da parte di questo broker è davvero buona (seppur limitata esclusivamente ai CFD), con oltre 2.000 prodotti disponibili.

Le categorie negoziabili sono sette:

  • Forex: sono 56 i cross valutari disponibili, suddivisi in principali, minori ed esotici. Leva massima 1:30.
  • Azioni: troverai all’incirca 2.000 CFD azionari di oltre 20 paesi (tra cui l’Italia). Leva massima 1:5
  • Indici: sono negoziabili 24 indici globali (tra cui il FTSE MIB). Leva massima 1:20
  • Materie prime: sono 19 le commodities disponibili. Leva massima 1:10
  • Obbligazioni: ci sono anche 4 bond governativi disponibili per il trading. Leva massima 1:5
  • ETF: ci sono circa 50 ETF globali negoziabili. Leva massima 1:5
  • Criptovalute: 6 Cripto possono essere negoziate, tra cui le principali sono BitcoinW, EthereumW, RippleW, LitecoinW, DashW. Leva massima 1:2

Trade.com permette di negoziare anche i mini e microlotti (0,01 di un normale lotto). In questo modo sarà ad esempio possibile negoziare un microlotto sulla coppia valutaria EUR/USD con €1.000 (senza leva). Con una leva 1:30 basterà un margine di appena €33!

Con riferimento al trading sulle criptovalute, prestate attenzione al fatto che mentre i mercati delle cripto sono aperti 7 giorni su 7, con Trade.com le cripto possono essere negoziabili solo dal lunedì al venerdì. Se dunque ad esempio avete una posizione aperta su una criptovaluta, durante il weekend non potrete chiuderla.

Commissioni e costi

Come abbiamo detto nella sezione precedente, la struttura commissionale di Trade.com è organizzata in maniera tale che i clienti coi depositi più cospicui abbiano le condizioni più vantaggiose, mentre coloro i quali vogliono operare con bassi capitali, possono farlo ma con spread più larghi.

In nessun caso Trade.com applica delle commissioni alle transazioni di trading: il costo delle operazioni viene racchiuso nello spread bid-ask, che come abbiamo detto prima varia a seconda del tipo di conto che si sceglie di aprire.

Per conoscere i livelli di spreads applicati da Trade.com, dal momento che questi variano da prodotto a prodotto, vi suggeriamo di consultare direttamente le tabelle riepilogative dei costi sul sito web del broker.

Abbiamo già detto che tutti i depositi e i prelievi di denaro sono gratuiti. Attenzione invece ai costi d’inattività, che scattano su base mensile dopo 90 giorni di inutilizzo del conto. I costi d’inattività sono pari a $25/mese.

Per le posizioni mantenute overnight viene applicato lo swap, il quale viene addebitato su base giornaliera. I tassi dello swap sono in linea con quelli del settore.

Se si effettuano operazioni in una valuta diversa da quella base del conto, verranno applicati dei costi di conversione. Se ad esempio il conto di trading è denominato in euro e si vogliono fare operazioni sui CFD azionari USA, occorrerà convertire i propri euro in dollari. Il costo per tale conversione sarà dello 0,3% dell’ammontare convertito.

Non abbiamo riscontrato ulteriori costi da segnalarvi. Le quotazioni sono gratuite in tempo reale, così come sono gratuite tutte le piattaforme e la documentazione relativa al conto ricevuta dal broker.

Nel complesso Trade.com offre spreads e tassi swap più alti della media. Puoi confrontare i costi degli altri principali broker nella tabella del Confronto Broker CFD.

Piattaforma di trading

Il trader che apre un conto con Trade.com potrà scegliere di adottare due piattaforme messe a disposizione dal broker: la WebTrader e la MT4.

 

WebTrader

La WebTrader è la piattaforma web proprietaria di Trade.com. Essa è concepita per essere di facile utilizzo anche per i traders meno esperti, tuttavia non mancano alcune funzionalità e caratteristiche che la rendono appetibile anche per i traders più avanzati.

La WebTrader si presenta ai nostri occhi come una piattaforma ordinata e user-friendly. Apprezzabile sin da subito è la possibilità di personalizzare la piattaforma in base alle nostre preferenze.

Innanzitutto, andando in Impostazioni -> Impostazioni piattaforma, si potrà scegliere:

  • Se applicare il tema scuro oppure chiaro.
  • Quale tipo di mascherina per l’immissione di ordini si vuole utilizzare (base, avanzata o floating).
  • Se avere degli ordini predefiniti da utilizzare automaticamente.
  • Il linguaggio e il fuso orario.

Possiamo poi decidere le dimensioni di ogni sezione da assegnare ad ognuna all’interno della schermata principale della piattaforma, semplicemente spostando il cursore del mouse a nostro piacimento.

Per chi è orientato all’analisi tecnica, si possono avere da due fino a quattro grafici in contemporanea. Ad ognuno di essi si possono applicare gli indicatori (ce ne sono all’incirca 100 da scegliere) e gli strumenti di disegno (come le linee di tendenza o i ritracciamenti di Fibonacci).

Attivando la Trading Central, nella parte in basso della piattaforma si avranno le analisi tecniche elaborate da questo data provider. Verranno automaticamente aggiunti al grafico anche i livelli di supporti, resistenze e pivot calcolati dagli analisti. Da notare che non tutti gli strumenti negoziabili su Trade.com sono supportati da Trading Central.

Per chi invece ha un’operatività più orientata verso l’analisi fondamentale, nella sezione dedicata troverà il calendario economico con gli eventi economici e finanziari più importanti a livello internazionale. Per ogni evento vengono indicati quali sono gli strumenti finanziari la cui fluttuazione subirà un impatto da tale notizia.

La ricerca dei prodotti avviene facilmente dalla barra di ricerca situata in alto a sinistra, digitando il nome o il simbolo del prodotto di nostro interesse. Alternativamente si può andare a consultare la lista degli asset finanziari, suddivisi per categoria, paese ecc.

Per avere i nostri titoli preferiti sempre a portata di mano, basterà aggiungerli nella nostra watchlist. Per farlo basterà cliccare sull’icona della stella in prossimità del titolo. Quando l’icona diventerà azzurra, il titolo sarà stato aggiunto nella sezione dei Preferiti.

Nella parte sinistra della piattaforma è disponibile anche uno scanner, denominato “I trend del momento”. Qui vengono segnalati gli strumenti più popolari, quelli coi maggiori rialzi/ribassi di giornata ecc.

 

Tipi di ordine

Per aprire una posizione, gli ordini a disposizione del trader sono:

  • Ordine al mercato (market order)
  • Ordine limite
  • Ordine stop

In un’ottica di risk management, all’ordine principale si può inserire anticipatamente uno stop loss o un take profit. Interessante la possibilità di inserire questi ordini anche in percentuale o pips rispetto al valore di acquisto/vendita dello strumento.

 

La app

Disponibile per i sistemi iOs e Android, la app di Trade.com è un’ottima soluzione per fare trading online da smartphone e tablet.

Il layout e le funzionalità della app rimangono nel complesso fedeli a quelli della WebTrader, sebbene diminuiscano (come è ovvio che sia) i margini di personalizzazione della piattaforma.

Identici alla WebTrader sono lo scanner, la watchlist, il sentiment di mercato e la ricerca dei prodotti.

Molto interessante è la possibilità di impostare gli alert dalla app (tale funzionalità è disponibile anche sulla WebTrader di Trade.com). L’alert di prezzo può essere ricevuto con una notifica push sul dispositivo mobile o via email.

Non è possibile elaborare i grafici per l’analisi tecnica, così come non sono disponibili sulla app le news finanziarie, il calendario economico e altri dati fondamentali: per questo tipo di strumenti sarà necessario utilizzare la piattaforma web.

 

MetaTrader4

Per chi è alla ricerca di una piattaforma più sofisticata rispetto alla WebTrader, Trade.com permette di collegare il conto di trading alla celebre MT4.

La MT4 è una piattaforma gratuita che va scaricata e installata sia sul desktop (è disponibile anche per Mac) che sui dispositivi mobile.

I vantaggi della MT4 derivano dalla possibilità di fare trading automatico, creando codici di programmazione col linguaggio MQL4 e di avere grafici e strumenti più avanzati.

Per chi vuole può testare la MT4 anche in modalità demo.

Gestione fiscale

Trade Capital Markets, la società a cui fa riferimento Trade.com, non ha una sede fisica in Italia. Sotto l’aspetto fiscale questo significa che il broker non può agire da sostituto d’imposta per i propri clienti italiani, in quanto sprovvisto dei requisiti richiesti dall’Agenzia delle Entrate (per l’esattezza l’avere una succursale sul territorio italiano).

Cosa significa? Significa che chi è residente fiscalmente in Italia sarà tenuto a presentare autonomamente la dichiarazione dei redditi. Questa avviene tramite la presentazione del Modello Redditi all’Agenzia delle Entrate.

L’elaborazione dei report per il calcolo delle tasse è un processo alquanto complicato. Per questa ragione suggeriamo di rivolgersi a studi di commercialisti specializzati sui conti di trading esteri. Affidandosi a professionisti si potrà avere la sicurezza di adempiere alle obbligazioni fiscali senza errori, e a fronte di un pagamento annuale per nulla dispendioso. In questo modo si potrà così beneficiare dei vantaggi del regime dichiarativo rispetto a quello amministrato.

Noi di QualeBroker.com raccomandiamo i nostri utenti di affidare la gestione della fiscalità allo studio commercialistico TasseTrading.it. Sia che tu voglia aprire un conto di trading con Trade.com, sia che tu abbia operato negli anni passati con un broker estero, i commercialisti di TasseTrading potranno prepararti la modulistica fiscale che ti permetterà di sistemare la tua posizione con il Fisco italiano. Non presentare la dichiarazione dei redditi significa andare incontro a possibili sanzioniPer ricevere un preventivo gratuito da parte di TasseTrading.it clicca qui.

Servizio clienti

Il Servizio Clienti di Trade.com serve i clienti italiani attraverso un supporto:

  • Via chat
  • Via email
  • Via telefonica (numero fisso Cipriota)

Abbiamo testato tutti e 3 i canali ed abbiamo ricevuto assistenza con notevole ritardo da parte degli operatori, specialmente col supporto via email, dove il tempo di attesa medio su 10 email è stato di 24 ore circa.

Un po’ carente è la sezione delle FAQ all’interno del sito web, mentre apprezzabile è il materiale didattico messo a disposizione dal broker. Tali risorse sono disponibili sul sito web di Trade.com (e alcune anche all’interno della WebTrader) e consistono nei seguenti materiali:

  • Notizie di mercato: le principiali news economiche e finanziarie a livello globale.
  • Centro formativo: una raccolta di video tutorial, sia per principianti che per traders avanzati, che coprono la maggior parte degli argomenti: dalle piattaforme alle strategie ecc.
  • Calendario economico: con gli eventi più importanti a livello globale.
  • Trading Central: un vero e proprio laboratorio di strumenti e analisi tecniche messo a disposizione gratuitamente da Trade.com.

Giudizio finale

Con Trade.com si può operare anche con capitali ridotti (a partire da $100), tuttavia le condizioni col conto Micro non sono molto vantaggiose. Suggeriamo pertanto di considerare l’utilizzo almeno del conto Silver, che richiede un deposito di almeno $1.000 e che offre spreads più competitivi (e quindi meno costi di trading da affrontare).

In alternativa, suggeriamo di vautare altri broker nel panorama CFD come ActivTrades e XM.com.

I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria.

 

 

Il 71,36% dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito alla negoziazione dei CFD con questo provider. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

"Il 75,4% di investitori privati incorre in perdite quando investe in CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti l’elevato rischio di perdere denaro."

Qual è il prossimo passaggio adesso?

Confronta Trade.com con altri broker simili:

Qual è il prossimo passaggio adesso?

Non sai quale broker scegliere?

 

Scopri col nostro test quali sono i broker che più si adattano al tuo profilo di trader.

 

Fai il test e trova il tuo broker →

cattura3

Sei rimasto con qualche dubbio?

Abbiamo speso centinaia di ore testando a fondo tutti i broker recensiti sul nostro portale. Se hai dei dubbi circa un broker, oppure semplicemente hai bisogno di informazioni aggiuntive che non hai trovato all'interno delle recensioni, mandaci un messaggio oppure contattaci attraverso la nostra pagina Facebook. Saremo felici di risponderti e di aiutarti in maniera del tutto gratuita.

Disclaimer: La mission principale di Qualebroker.com è di fornire recensioni, comparazioni, opinioni e analisi obiettive e imparziali. Qualebroker.com non fornisce nessun tipo di consulenza né di sollecitazione agli investimenti. La compravendita di strumenti finanziari rappresenta un elevato livello di rischio in cui si può potenzialmente perdere tutto il capitale investito. Solo coloro i quali sono consapevoli di tale rischio dovrebbero negoziare nei mercati finanziari. Operando in un’ottica di business online, Qualebroker.com potrebbe essere remunerato da terze parti inserzioniste. Tale remunerazione non va interpretata come un’approvazione o una raccomandazione da parte di Qualebroker.com, né influenzerà in alcun modo le nostre recensioni, analisi e opinioni. Per maggiori informazioni si prega di consultare il nostro disclaimer. 
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 74-89% dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito alla negoziazione dei CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.
‍‍‍‍‍‍ ‍‍ ‍‍‍‍‍‍ ‍‍
‍‍‍‍‍‍ ‍‍ ‍‍‍‍‍‍ ‍‍ ‍‍‍‍‍‍ ‍‍