fbpx

Trading212 - Recensione ufficiale e opinioni 2021

3.6 su 5

Alfredo de Cristofaro  14 settembre 2021

Autore della recensione
Alfredo de Cristofaro Autore
Alfredo de Cristofaro
Co Founder

Laureato in Economia e Finanza, dopo aver lavorato a lungo presso uno dei principali broker finanziari in Europa, ha deciso di mettere a disposizione degli investitori le conoscenze maturate nel corso degli anni. Su QualeBroker.com si occupa di recensire i broker, assicurandosi che vengano garantiti i più alti standard di sicurezza e trasparenza.

⚠️ Attenzione: Trading212 al momento non accetta nuovi clienti. Se sei alla ricerca di un broker completa il test per scoprire quali sono le alternative a Trading212 adatte al tuo profilo di investitore.

 
 Pro:   Contro:
Zero commissioni su azioni reali e ETF.     Costi elevati per le transazioni sui CFD.
Possibilità di usufruire di un conto demo.     Non viene fornita assistenza telefonica o una chat in tempo reale.
Sottoposto alla supervisione della FCA del Regno Unito.     Commissioni per il cambio valuta.
Deposito minimo di 1 euro.     La registrazione di nuovi clienti è attualmente sospesa.

Pro:

Zero commissioni su azioni reali e ETF.
Possibilità di usufruire di un conto demo.
Sottoposto alla supervisione della FCA del Regno Unito.
Deposito minimo di 1 euro.

Contro:

Costi elevati per le transazioni sui CFD.
Non viene fornita assistenza telefonica o una chat in tempo reale.
Commissioni per il cambio valuta.
La registrazione di nuovi clienti è attualmente sospesa.

Recensioni e opinioni sul broker online Trading212

Trading212 opinioni.Trading212 è un un broker online i cui servizi sono offerti da Trading 212 UK Ltd. Fondato a Sofia nel 2004, ha dal 2013 la sua sede legale nel Regno Unito.

Trading212 nasce con lo scopo dichiarato di rendere il trading un’attività accessibile a tutti e senza commissioni. La sua app è, ad oggi, una delle più scaricate in Gran Bretagna con oltre 15.000.000 di download.

Trading212 offre una piattaforma multi-asset che consente di effettuare sia investimenti in azioni (anche frazionate) ed ETF reali sia il trading sui CFD.

Vediamo di capire meglio in questa recensione in cosa consiste il servizio offerto da Trading212, analizzando gli aspetti relativi alla sicurezza, ai costi e alle funzionalità della piattaforma. 

Giudizio finale: 85/100

Come assegniamo i punteggi?

» Scopri la nostra metodologia

Sicurezza: 90/100
Commissioni e costi: 51/100
Prodotti e borse: 59/100
Piattaforme e Ricerca: 70/100
Trading da mobile: 84/100
Facilità d'uso: 92/100
Gestione fiscale: 70/100
Servizio clienti: 61/100
Formazione: 65/100
Servizi bancari: 25/100

Sicurezza

Quando si parla di broker ai quali affidarsi per effettuare operazioni di trading la prima domanda alla quale occorre rispondere è: questo broker è affidabile e trasparente? Su cosa quindi dobbiamo concentrare la nostra attenzione per valutarne affidabilità e trasparenza?

Anzitutto dobbiamo assicurarci che il broker sia in possesso delle regolari licenze per operare e che sia sottoposto alla vigilanza di un ente di controllo serio.

L’altra domanda da porsi è quella relativa a come vengono detenuti e tutelati i fondi dei clienti, soprattutto in previsione di un eventuale default del broker stesso.

Cerchiamo quindi di rispondere ora a questi quesiti partendo dall’assetto societario e dalla storia del broker Trading212.

Trading 212 nasce in Bulgaria nel 2004 e possiamo quindi dire che vanta quasi un ventennio di esperienza nell’ambito dei servizi finanziari.

Trading212 serve i suoi clienti in Europa tramite la società Trading212 UK Ltd che ha la sua sede legale nel Regno Unito.
Trading212 è quindi regolamentato e sottoposto al controllo sia della Financial Conduct Authority (FCA) del Regno Unito che dalla Financial Supervision Commission (FSC) della Bulgaria. 

Trading 212 aderisce al Financial Services Compensation Scheme (FSCS), ossia uno schema di compensazione degli investitori che garantisce fino a $ 85.000. Una vera e propria assicurazione che entra in campo nel momento in cui, nell’improbabile evento di default del broker, quest’ultimo fosse impossibilitato a restituire i crediti al cliente.

I fondi dei clienti sono segregati presso istituti terzi il che significa che, in caso si verificassero scenari particolarmente negativi come ad esempio il default del broker, tali fondi non possono essere aggrediti da terze parti essendo, appunto, custoditi presso altri istituti.

Così come previsto dalle normative europee, ogni conto è protetto contro il bilancio negativo. Ciò significa che, in caso si verifichino particolari condizioni di mercato che portino il saldo del proprio conto di trading in negativo, è il broker stesso che si fa carico di assorbire tale perdita.
In altre parole, con Trading212 non si rischia di perdere più di quanto sia stato depositato sul conto.

Trading212 pone anche particolare attenzione in merito alla sicurezza della piattaforma e quindi a dati e informazioni personali. Per farlo ha affidato all’ente certificatore statunitense, la Security Metrics, il monitoraggio di applicazioni e infrastrutture che viene effettuato tramite penetration test e regolari scansioni.

Infine, un centro di sicurezza dedicato monitora e analizza il traffico ininterrottamente per rilevare in tempo reale eventuali criticità.

Lato sicurezza possiamo quindi concludere che Trading 212 possiede tutti i requisiti idonei a garantire un adeguato livello di sicurezza ai propri clienti. 

Il conto Trading212

Trading212, oltre al conto reale, prevede anche l’apertura di un conto demo, possibilità quest’ultima di sicuro interesse sia per chi sta muovendo i primi passi nel mondo del trading sia per chi desidera testare le funzionalità della piattaforma ancor prima di aprire il conto vero e proprio. 

La piattaforma tramite la quale operare è disponibile sia in versione web che in versione mobile tramite app per entrambi i conti.

Trading212 propone due tipologie di conti: Trading Invest e Trading CFD. Vediamo più nel dettaglio di cosa si tratta.

  • Trading Invest opera come direct market, ossia gli ordini di acquisto e vendita dei traders vengono direttamente inoltrati alle borse di riferimento. Col conto Invest è possibile operare quindi su azioni reali (anche frazionate) ed ETF, il tutto senza commissioni relative alle transazioni effettuate.
    L’investimento minimo previsto è di € 1. Questo grazie alla possibilità di investire anche in azioni frazionate che consentono di creare un portafoglio diversificato senza partire da cifre iniziali particolarmente alte. 
  • Con Trading CFD è possibile fare trading tramite i CFD su diverse asset class tra cui Forex, azioni, materie prime e indici, pur con un accesso più limitato alle borse rispetto al conto Invest.
    Col conto CFD, Trading212 opera come Market Maker, ossia agisce da controparte nelle operazioni dei suoi clienti. In questo caso quindi il trader opera su prodotti sintetici e non acquista l’asset sottostante come avviene col conto Trading Invest. 

Registrando un unico account Trading212 si potrà accedere ad entrambe le tipologie di conto e relative piattaforme disponibili. 

» Apertura del conto

La procedura di apertura del conto avviene completamente online in maniera facile e veloce. La compilazione di moduli online richiede infatti solo 5 minuti e prevede i seguenti step:

  • Inserimento dei dati anagrafici
  • Caricamento di un documento d’identità e della prova di residenza
  • Compilazione del questionario MiFID, volto ad attestare il livello di conoscenza finanziaria

La verifica del conto avviene poi entro 2-3 giorni lavorativi.

Tuttavia è bene ricordare che al momento Trading212 non accetta nuovi clienti. Non è ancora chiaro quando l'apertura di nuovi conti riprenderà.

» In quali valute si può aprire il conto?

Il conto Trading212 supporta le seguenti valute: GBP, EUR, USD, RON, PLN, CHF, NOK, SEK, CZK. Occorre però considerare che, per ogni paese, sono disponibili solo 2 o 3 valute di base.

Per i clienti italiani le uniche valute di base disponibili sono EUR e USD.

Se intendiamo effettuare con frequenza operazioni di trading in valuta diversa da quella di base del nostro conto, poiché sono previste delle commissioni per la conversione delle valute, è consigliabile associare al conto Trading 212 un conto bancario multivaluta, come per esempio Revolut.
In questo modo potremo depositare e prelevare fondi in diverse valute senza affrontare eventuali costi per la conversione di valuta all’interno della piattaforma.

Qual è il deposito minimo per aprire un conto con Trading212?

Per entrambe le tipologie di conto è previsto un deposito minimo iniziale molto basso, il che costituisce uno dei principali vantaggi del conto Trading 212. 

Per il conto Trading Invest il deposito minimo richiesto è di € 1 mentre per il conto Trading CFD è di € 10.

Prodotti e Borse

Gli asset negoziabili con Trading212 variano a seconda della tipologia di conto prescelta. Sia per il conto Invest che per il conto Trading le commissioni sono comunque sempre pari a zero per qualsiasi transazione effettuata. Bisogna comunque stare attenti al bid-ask spread, ovvero al differenziale denaro-lettera di ogni prodotto.

Vediamo nel dettaglio quali sono gli asset per tipologia di conto.

Con il conto Trading Invest è possibile negoziare azioni ed ETF effettuando quindi la compravendita di azioni reali con possibilità di scelta tra circa 10.000 azioni ed ETF con esecuzione diretta ed immediata sulle principali borse.

Il conto Trading Invest prevede di poter effettuare investimenti a partire da € 1 grazie alle azioni frazionate che consentono di creare un portafoglio diversificato anche con una piccola somma di partenza.

Le borse alle quali si può accedere sono:

  • Borsa di Londra - sia azioni che ETF
  • Borsa tedesca – sia azioni che ETF
  • NYSE – sia azioni che ETF
  • NASDAQ – sia azioni che ETF
  • Borsa olandese – solo azioni
  • Borsa svizzera - azioni
  • Borsa spagnola - solo azioni

Per quanto riguarda invece il conto Trading CFD gli asset previsti sono:

  • Indici: oltre 30 indici
  • Forex: oltre 150 coppie di valute
  • Azioni: oltre 10.000 azioni tra le quali Apple, Tesla, Lloyds
  • Commodities: oro, petrolio, argento, caffè e molte altre materie prime

» Leva finanziaria

Trading212 è un broker con sede a Londra e come tale deve attenersi alle normative ESMA che disciplinano il settore e impongono ai broker di offrire ai clienti una leva massima di x30.

Con Trading212 la leva massima varia a seconda dell’asset negoziato:

  • per le principali coppie di valute la leva massima è x30, per le coppie di valute secondarie o esotiche è x20
  • per i principali indici la leva massima è x20 mentre per gli indici non principali è x10
  • per le materie prime la leva massima è x10, ad eccezione dell’oro per il quale la leva massima è di x20
  • per le azioni e gli ETF la leva massima è x5

Le indicazioni sopra citate sono relative al conto in versione Retail. Se si volesse operare con leve maggiori occorrerà diventare cliente PRO.

Commissioni e costi

Per rispondere alla domanda su quanto sia conveniente utilizzare Trading212 occorre innanzitutto differenziare tra i costi che derivano dalle attività di trading e i costi inerenti invece il conto in senso stretto. Vediamo più nel dettaglio cosa la nostra analisi ha rilevato. 

 

Trading212 commissioni

Per quanto concerne le commissioni, come già precedentemente accennato nel corso di questa recensione, né il conto Trading Invest né quello Trading CFD prevedono commissioni.
Infatti col brokerTrading212 è possibile aprire e chiudere posizioni senza pagare alcuna commissione per la transazione effettuata.

Le altre voci di costo inerenti le operazioni di trading sono invece differenti a seconda della tipologia di conto. Nello specifico:

  • Per il conto Trading Invest non è previsto nessun costo per le posizioni lasciate aperte fino al giorno successivo (overnight)
  • Per il conto Trading CFD, per ogni posizione lasciata aperta ogni giorno, verranno accreditati o addebitati gli interessi sul conto in base agli SWAP

Sono previsti costi di rollover differenti a seconda dello strumento di trading utilizzato:

  • Forex: 0,09%
  • Materie prime: 0,27%
  • Futures: 0,05%
  • Azioni: 0,43%

Anche il margine richiesto varia a seconda dello strumento di trading:

  • Forex: per le principali coppie di valute – 3.33% / per le coppie di valute secondarie – 5%
  • Commodities: oro – 5% / Altre materie prime – 10% (per i clienti con capitale superiore a € 25.000 Trading212 si riserva il diritto di richiedere un margine più elevato)
  • Azioni: 20%
  • Indici: indici base – 5% / Indici secondari – 10% (per gli account con capitale superiore a € 25.000 Trading212 si riserva il diritto di richiedere un margine più elevato).

Possiamo notare come le commissioni di trading sui CFD risultino piuttosto elevate rispetto ad altri broker simili come eToro e Plus500. Secondo le nostre opinioni, dunque, da un punto di vista delle commissioni può avere senso utilizzare Trading212 soltanto tramite il conto Invest, ovvero per l’acquisto senza commissioni di azioni e ETF reali.

Trading212 costi

Vediamo ora più nel dettaglio quali sono i costi relativi al conto Trading212, ossia quelli che non derivano dalle operazioni di trading.

Per quanto riguarda il conto Trading Invest:

  • Nessun costo di apertura del conto
  • Versamenti sempre gratuiti tramite bonifico bancario
  • Versamenti gratuiti tramite carte di credito/debito, Google Pay, Apple Pay, Skrill, iDeal, DotPay, GiroPay, Sofort (per i versamenti fino a € 2.000 oltre i quali viene applicata una commissione dello 0,7%)
  • Prelievi gratuiti
  • 0,15% di commissione per il cambio valuta

Per quanto riguarda il conto Trading CFD:

  • Apertura conto gratuita
  • Commissione dello 0,5% per il cambio valuta
  • Depositi e prelievi gratuiti

Piattaforma di trading

Trading212 permette ai suoi clienti di fare trading sia tramite una piattaforma web proprietaria che tramite un’app dedicata.
Ad oggi non esiste una versione desktop della piattaforma, ovvero un software scaricabile e installabile direttamente sul computer.

Sia la piattaforma web che l’app Trading212 sono rivolte ad utenti con poca o nessuna esperienza. Entrambe infatti si rivelano molto semplici da utilizzare. L’assenza di strumenti di analisi avanzati è l’altra faccia della medaglia di questo ambiente di trading sviluppato per i principianti.

» L’autenticazione a due fattori

L’autenticazione a due fattori (2FA) permette di aumentare la sicurezza sul nostro contro Trading212. Attivando tale funzionalità tramite l’app, per ogni tentativo di login occorrerà immettere un codice che Trading212 ci invierà via SMS. Secondo le nostre opinioni l’autenticazione a due fattori è fondamentale per evitare eventuali accessi di terzi o tentativi di hackeraggio sul nostro conto.

Gestione fiscale

Trading212 ha la sua sede a Londra e non ha succursali sul territorio italiano. Da un punto di vista fiscale, ciò significa che non può agire da sostituto d’imposta, cosa che possono fare soltanto i broker italiani oppure i broker esteri che hanno una succursale in Italia.

Questo comporta il fatto che i clienti di Trading212 che hanno la loro residenza fiscale in Italia dovranno provvedere ad inserire nella dichiarazione dei redditi le imposte relative all’attività di trading effettuata.

Per la presentazione della dichiarazione dei redditi e, soprattutto, per la sua compilazione è bene quindi rivolgersi ad uno studio di commercialisti esperti nel settore dei conti di trading esteri come tassetrading.it.

Noi di QualeBroker.com raccomandiamo i nostri utenti di affidare la gestione della fiscalità allo studio commercialistico TasseTrading.it. Sia che tu voglia aprire un conto di trading con Trading212, sia che tu abbia operato negli anni passati con un broker estero, i commercialisti di TasseTrading potranno prepararti la modulistica fiscale che ti permetterà di sistemare la tua posizione con il Fisco italiano. Non presentare la dichiarazione dei redditi significa andare incontro a possibili sanzioniPer ricevere un preventivo gratuito da parte di TasseTrading.it clicca qui.

Servizio clienti

Per quanto riguarda il Servizio Clienti, Trading212 non prevede né una linea telefonica dedicata né una chat.

Offre un servizio di assistenza, attivo 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, esclusivamente tramite email all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. 

In merito alla rapidità e pertinenza delle risposte ricevute dobbiamo dirci soddisfatti in quanto il servizio offerto, per quanto previsto solo tramite email, è puntuale, veloce ed esaustivo.

Segnaliamo anche la presenza di materiali didattici sul sito e di un canale youtube dedicato nel quale vengono trattati anche argomenti di base del trading oltre ai video esplicativi sul funzionamento della piattaforma.  

Giudizio finale

A conclusione di quanto rilevato nel corso di questa recensione, dobbiamo dire che il nostro giudizio su Trading212 è complessivamente negativo.

Diversi aspetti infatti non ci hanno completamente convinti e conquistati, soprattutto in relazione alla piattaforma, al servizio clienti e ai costi. Ma andiamo con ordine.

La piattaforma messa a disposizione, pur riconoscendo il grande vantaggio dovuto alla possibilità di usufruire di una versione demo, non ci soddisfa pienamente. Anzi, la piattaforma proposta si presenta abbastanza spartana ed è principalmente rivolta ad utenti inesperti o con scarsa esperienza. Sono infatti assenti gli strumenti di analisi avanzata dei quali nessun trader di medio-alto livello può fare a meno.

Lato trading, se è vero che da una parte abbiamo la possibilità di negoziare sia azioni reali che CFD, dall’altro dobbiamo dire che con il conto Invest abbiamo in realtà accesso ad un numero limitato di borse. Se infatti effettuiamo negoziazioni di azioni possiamo accedere a sole 7 borse, numero che scende ancor di più nel caso degli ETF che possono essere negoziati su 4 borse soltanto.

Allo stesso tempo, rimanendo sempre sul versante trading, abbiamo rilevato costi elevati per le transazioni con i CFD.

A conti fatti sembra quasi che l’offerta del trading senza commissioni su azioni e ETF reali sia più che altro uno specchietto per le allodole: Trading212 ha interesse a incoraggiare tra i suoi clienti il trading dei CFD, tramite i quali ottiene enormi profitti dal bid-ask spread e dai costi di finanziamento.

Concludiamo infine col servizio clienti. L’unico servizio di assistenza previsto avviene tramite email che, per quanto veloce ed efficiente, non può certo supplire all’assenza di una linea telefonica diretta o di una chat in tempo reale.

Per tutti questi motivi, pur riconoscendo alcuni aspetti assolutamente positivi come per esempio il livello di sicurezza offerto e la possibilità di operare su differenti tipologie di asset, riteniamo nel complesso che il servizio offerto da Traning212 non sia idoneo per chi possiede già un’esperienza medio-alta nel settore. 

❓ Alternative a Trading212

Seppur Trading212 sia un broker solido e affidabile, ci sono alternative migliori per fare trading. Se ad esempio sei interessato a fare trading sui mercati azionari italiani o americani, sarebbe preferibile negoziare azioni reali e non i CFD. A tal riguardo potresti prendere in considerazione il broker online DEGIRO (clicca qui per iscriverti gratis su DEGIRO), oppure il broker online eToro (clicca qui per iscriverti gratis su eToro). Perché DEGIRO o eToro? Innanzitutto, si tratta di due broker autorizzati e regolamentati. Le commissioni e i costi con entrambi sono a dir poco bassi se confrontati con quelli degli altri broker online (tra cui Trading212). L'accesso ai mercati è ampio e si possono negoziare sia asset reali che CFD. Le piattaforme sono ideate sia per gli investitori poco esperti che per i traders avanzati. Con eToro è possibile anche provare il conto demo con denaro virtuale e il copy trading.
In alternativa, puoi completare il test per verificare quali sono i broker più allineati al tuo profilo di investitore (clicca qui per fare adesso il test).

Prova eToro →
Il 67% di conti CFD retail perde denaro.

Non sai quale broker scegliere?

 

Scopri col nostro test quali sono i broker che più si adattano al tuo profilo di trader.

 

Fai il test e trova il tuo broker →

cattura3

Sei rimasto con qualche dubbio?

Abbiamo speso centinaia di ore testando a fondo tutti i broker recensiti sul nostro portale. Se hai dei dubbi circa un broker, oppure semplicemente hai bisogno di informazioni aggiuntive che non hai trovato all'interno delle recensioni, mandaci un messaggio oppure contattaci attraverso la nostra pagina Facebook. Saremo felici di risponderti e di aiutarti in maniera del tutto gratuita.

Disclaimer: La mission principale di Qualebroker.com è di fornire recensioni, comparazioni, opinioni e analisi obiettive e imparziali. Qualebroker.com non fornisce nessun tipo di consulenza né di sollecitazione agli investimenti. La compravendita di strumenti finanziari rappresenta un elevato livello di rischio in cui si può potenzialmente perdere tutto il capitale investito. Solo coloro i quali sono consapevoli di tale rischio dovrebbero negoziare nei mercati finanziari. Operando in un’ottica di business online, Qualebroker.com potrebbe essere remunerato da terze parti inserzioniste. Tale remunerazione non va interpretata come un’approvazione o una raccomandazione da parte di Qualebroker.com, né influenzerà in alcun modo le nostre recensioni, analisi e opinioni. Per maggiori informazioni si prega di consultare il nostro disclaimer. 
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 74-89% dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito alla negoziazione dei CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.
‍‍‍‍‍‍ ‍‍ ‍‍‍‍‍‍ ‍‍ ‍‍‍‍‍‍ ‍‍