Recensione Webank

3.8 su 5

 
 Pro:   Contro:
Gruppo bancario solido e ben vigilato, il cui conto è assicurato fino a €100.000.     Commissioni di trading fuori mercato per l’investitore medio.
Piattaforma proprietaria T3 all’avanguardia.     Assenza di una piattaforma web e per smartphone.
Offerta di servizi bancari e di trading all’interno di un unico conto.     Scarsa copertura di mercati a livello globale.
Sostituto d’imposta per i clienti italiani.     Servizio clienti carente.

 

Pro:

Gruppo bancario solido e ben vigilato, il cui conto è assicurato fino a €100.000.
Piattaforma proprietaria T3 all’avanguardia.
Offerta di servizi bancari e di trading all’interno di un unico conto.
Sostituto d’imposta per i clienti italiani.

Contro:

Commissioni di trading fuori mercato per l’investitore medio.
Assenza di una piattaforma web e per smartphone.
Scarsa copertura di mercati a livello globale.
Servizio clienti carente.

Recensioni e opinioni: Webank trading

WeBank trading opinioni. Webank è la banca online del gruppo BPM. Fondata nel 1999, è stato uno dei primi istituti bancari ad offrire una piattaforma online per il trading e gli investimenti. Nel 2009 è diventata una banca a sé, pur continuando a far parte del gruppo BPM. Nel 2014 è avvenuta la fusione di Webank in BPM.

In questa recensione ci siamo occupati di analizzare a fondo i servizi di trading offerti da Webank. Attraverso l’analisi di 8 categorie, abbiamo sviluppato le nostre opinioni e la valutazione complessiva su Webank trading.

Fare trading con Webank è la scelta giusta?

Commissioni e costi

Chi decide di fare trading tramite Webank, potrà optare per l’adozione di un profilo commissionale fisso oppure variabile. Entrambi i profili prevedono cinque fasce, all’interno dei quali si viene collocati da Webank. Prendendo in esame i mercati cash italiani ed europei, essi sono:

  • €12 - €8 - €6 - €4 - €2,75 per il profilo fisso
  • 0,19% - 0,17% - 0,15% - 0,13% - €2,75 per il profilo variabile

Attraverso quali modalità si viene collocati in una fascia piuttosto che in un’altra? Webank considera le commissioni di trading generate nel mese precedente: con commissioni generate nel mese precedente fino a €500 si entra nella prima fascia, fino a €1.000 nella seconda, fino a €1.500 nella terza, fino a €2.000 nella quarta e infine, oltre i €2.000 nella quinta fascia (la più conveniente con la commissione fissa minima di €2,75).

Appare dunque evidente come la struttura commissionale di Webank sia pensata per avvantaggiare i traders molto attivi durante tutto l’anno. Più operazioni si effettuano (e più commissioni si pagano) durante il mese, minore sarà il costo delle commissioni unitarie future. Per gli investitori poco attivi quindi, l’utilizzo di Webank può risultare poco conveniente, anche con il profilo fisso.

Anche per i mercati extraeuropei sono previste cinque fasce (anche se leggermente più costose rispetto ai mercati europei). Ad esempio sui mercati USA si va dai $15,9 fino ai $6,9 dell’ultima fascia.

Per i derivati invece, si va dai €9 ai €3 per i contratti normali e dai €3,9 agli €1,9 per quelli mini/micro.

 

WeBank trading costi

Passiamo adesso ad analizzare gli altri costi associati al conto Webank, sempre relativi al trading.

L’apertura, il mantenimento e la chiusura di un conto sono sempre gratuiti. Sono anche gratuiti la custodia dei titoli e l’accredito di cedole e dividendi.

In linea con le altre banche online italiane, non sono previsti costi di inattività, ossia quando non si effettuano operazioni di trading per un lungo periodo.

La piattaforma proprietaria T3 ha un canone mensile di 30 euro (azzerabile generando almeno 50 euro di commissioni durante il mese di calendario).

Le quotazioni in tempo reale sono gratuite per i mercati italiani. Hanno un canone mensile che varia dai 5 ai 20 euro per i mercati esteri.

Tipi di conto

Il conto Webank è un tipo di conto corrente a zero spese e zero canone. Il cliente che decide di aprire un conto con Webank, potrà innanzitutto utilizzarlo per la gestione dei risparmi e per usufruire dei classici servizi del conto corrente, ossia:

  • Versamenti
  • Prelievi
  • Pagamenti entro i limiti del saldo disponibile
  • Carta di credito/debito
  • Assegni
  • Bonifici
  • Fido

L’apertura del conto avviene interamente online, attraverso il sito web di Webank. La procedura consiste nella compilazione dei moduli online in cui bisogna inserire i propri dati anagrafici e fiscali. Bisogna tenere a portata di mano un documento d’identità, il Codice Fiscale, il proprio cellulare e l’accesso alla casella email personale.

Chi può aprire il conto?

Possono aprire il conto tutti gli individui maggiorenni e residenti sul territorio italiano.

Una volta che è avvenuta l’accensione del conto bancario Webank, sarà possibile attivare sul proprio conto i servizi d’investimento offerti dalla banca. Per farlo basterà accedere all’area personale, andare nella sezione Trading -> Portafoglio e, infine, cliccare sul pulsante “Apri deposito titoli”.

A questo punto sarà necessario ancora una volta compilare dei moduli online, al fine di selezionare le impostazioni di base del conto di trading che si sta andando ad attivare. Nello specifico, occorrerà indicare:

  • Il regime fiscale (amministrato o dichiarativo).
  • La struttura commissionale (profilo fisso o variabile).
  • La propria professione e la fonte del patrimonio personale.

È richiesto un deposito minimo per l’apertura del conto?

No, è possibile aprire un conto Webank senza dover rispettare alcun requisito di deposito minimo.

Esiste un conto DEMO Fineco?

Si, esiste l’opportunità di testare la piattaforma proprietaria di Webank (la T3). Ancor prima di aprire un conto reale, è possibile provare gratuitamente per 3 mesi la piattaforma T3, sia da computer che da iPad (la app infatti è supportata su iPad che utilizzano il sistema iOS, ma non funziona su smartphone). Va considerato che si tratta di una demo “view only”, ossia dove non viene dato denaro virtuale per poter simulare operazioni di trading.

Prodotti e Borse

Webank offre l’accesso a 20 borse mondiali. Questa offerta è abbastanza ridotta, se confrontata con quella di altri banche e broker come IWBank (39), Binck Bank (50) o Degiro (65).

A parte gli Stati Uniti, mancano tutti gli altri mercati extra-europei, come ad esempio Canada, Australia, Hong Kong ecc. Sui mercati USA, non sono disponibili i titoli OTC e le Pink Sheets; oltre ai mercati azionari del NYSE e Nasdaq, sono negoziabili i principali derivati del CME (futures e opzioni).

Interessante la possibilità di acquistare le obbligazioni OTC attraverso la piattaforma di trading (senza dover dunque necessariamente usare l’ordine telefonico classico delle operazioni OTC).

Passando invece ad un’analisi degli strumenti finanziari negoziabili con Webank, questi sono:

  • Azioni
  • ETF
  • Obbligazioni
  • Covered warrants
  • Certificati
  • Futures
  • Opzioni

Non è dunque disponibile il mercato del Forex, né tantomeno sono negoziabili i CFD (anche se Webank offre un servizio di marginazione piuttosto avanzato che permette di fare trading con leve fino a 20x sulle azioni reali).

Piattaforma di trading

Webank dispone di una piattaforma di trading proprietaria, la T3, che nel corso degli anni si è ritagliata un posto di rilievo nell’industria del trading online.

La T3 è disponibile solo nella sua versione desktop. Sarà dunque necessario scaricarla sul proprio pc e disporre di una versione aggiornata di Java 2 Runtime Environment (J2RE).

Una volta installata la piattaforma, basterà fare il login con il proprio username e password. Sarà anche possibile attivare l’autenticazione a due fattori per incrementare il livello di sicurezza.

La T3 presenta il vantaggio di essere altamente personalizzabile: l’utente può infatti cambiare a proprio piacimento i parametri della piattaforma: sia a livello grafico (colori, sfondi, impostazioni generali), sia a livello operativo (impostazioni di trading e quotazioni)

Nella schermata principale della T3 si possono comporre liberamente le schermate operative, selezionando le varie finestre e scegliendo le loro dimensioni. Si possono creare fino a 15 desktop e il trader può in qulunque momento passare da un desktop all’altro.

Di seguito abbiamo selezionato le  funzionalità più importanti di cui essere a conoscenza all’interno della T3.

Calcolatore margini

Situato all’interno della piattaforma T3, questo calcolatore permette di conoscere in anticipo quali sono i margini richiesti per poter negoziare derivati, tenendo anche conto della posizione complessiva del portafoglio.

Titoli shortabili overnight

Si tratta dell’elenco dei titoli su cui Webank permette di aprire posizioni short overnight

Titoli con leva

Si tratta dell’elenco dei titoli su cui Webank permette di aprire posizioni long a leva

La ricerca dei prodotti

La ricerca di strumenti finanziari all’interno della T3 può avvenire attraverso uno dei quattro procedimenti:

  • Dalla finestra di inserimento rapido
  • Attraverso la funzione drag and drop
  • Attraverso il tasto Aggiungi
  • Attraverso il tasto destro del mouse

La watchlist

Per creare una watchlist esiste un’icona dedicata che permette di aggiungere o modificare le watchlists, ossia delle liste con al loro interno i titoli preferiti da poter monitorare costantemente.

Migliori e peggiori

Si tratta di una finestra che permette di visualizzare i migliori e i peggiori di giornata in base ad uno dei seguenti parametri:

  • Maggior rialzo
  • Maggior ribasso
  • Volumi maggiormente scambiati
  • Controvalori maggiormente scambiati.

Grafici ed analisi tecnica

Per ogni prodotto è disponibile un suo grafico, a cui è possibile applicare indicatori e linee.

I tipi di ordine

I tipi di ordine supportati dalla T3 di Webank sono:

  • Limit order
  • Market order
  • Stop order
  • Stop limit order
  • Trailing stop
  • Bracket order
  • Ordine OCO

Gestione fiscale

Webank è un istituto bancario italiano, abilitato ad agire da sostituto d’imposta sul territorio nazionale. Significa dunque che tutti i clienti Webank fiscalmente residenti in Italia potranno, in fase di apertura del conto, scegliere tra l’adozione del regime amministrato oppure del regime dichiarativo.

Eventualmente si potrà modificare in un secondo momento il regime fiscale scelto in fase di apertura del conto, con modifiche che troveranno applicazione a partire dall’anno fiscale successivo a quello in cui si è fatta la richiesta.

Gli investitori italiani potranno dunque beneficiare del servizio di sostituto d’imposta offerto da Webank, in cui la banca si fa carico dei calcoli, della dichiarazione e del versamento delle imposte generate dalle attività di trading. Tuttavia, il regime del risparmio amministrato presenta anche delle inefficienze che potrebbero renderlo più sconveniente del regime dichiarativo. Se desideri approfondire l’argomento, ne abbiamo discusso in dettaglio qui.

Servizio clienti

Webank si impegna a fornire assistenza ai clienti con una copertura multicanale, seguendo il trend odierno che vede gli utenti interfacciarsi ormai sempre più attraverso i canali alternativi e social.

Per questo motivo, accanto al classico servizio clienti offerto via email e numero verde, i clienti esistenti o potenziali possono entrare in contatto con gli operatori della banca attraverso le chat di Facebook e di Skype.

È a disposizione di chi è già cliente anche un assistente virtuale, consultabile all’interno dell’area privata e capace di rispondere alla maggior parte dei quesiti di qualsiasi tipo.

Passando invece alla qualità dell’assistenza ricevuta via telefono e email, nonché della qualità delle risposte ricevute, abbiamo a tal fine condotto una serie di test incrociati, consistenti in 10 chiamate e 10 email destinate al Servizio Clienti di Webank, avvenute nell’arco di 2 settimane.

10 chiamate su 10 hanno ricevuto risposta entro i primi 5 minuti, confermando una certa celerità nel servizio di assistenza telefonica. Diversamente sono andate le cose con il servizio via email: solo 3 email su 10 hanno ricevuto una risposta entro le prime 6 ore. Altre 3 hanno ricevuto risposta tra le 6 e le 12 ore, mentre le restanti 4 addirittura tra le 12 e le 48 ore.

In quanto alla qualità dell’assistenza ricevuta, gli operatori sono risultati gentili e preparati nelle domande generali circa il conto Webank, mentre per domande più tecniche riguardanti il conto di trading abbiamo ricevuto risposte a tratti inadeguate e insufficienti.

Servizi bancari e Sicurezza

Webank è una banca online interamente controllata dalla Banca Popolare di Milano (BPM). BPM è quotata sull’MTA di Borsa Italiana (ISIN: IT0005218380).

Trattandosi di una banca italiana, essa risiede sotto le attività di autorizzazione e regolamentazione della Banca d’Italia nonché sotto la supervisione della CONSOB in tema di vigilanza.

Webank aderisce al sistema di garanzia del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi, il quale assicura a ciascun cliente una copertura con importo fino a 100.000 euro. Cosa significa? Significa che qualora ci fosse il rischio di controparte, ossia che Webank non fosse in grado di rimborsare al correntista il suo saldo (ad esempio a causa di default), quest’ultimo potrebbe perdere la parte del deposito eccedente la quota di 100.000 euro. Esiste un modo per raddoppiare la copertura da 100.000 a 200.000 euro: ossia cointestando il conto corrente con un famigliare o coniuge. Questo accorgimento può essere utilizzato presso tutti gli istituti bancari.

La copertura interbancaria di €100.000 garantisce dunque garanzie superiori al Fondo Nazionale di Garanzia destinato ai broker, dal momento che questo prevede una copertura sui depositi fino ad un importo massimo di 20.000 euro.

Passando invece ad occuparci dei servizi bancari offerti da Webank, questi sono:

  • Conto corrente remunerato
  • Pagamenti, versamenti, prelievi
  • Home banking
  • Mutui, prestiti e fidi
  • Carta di credito / debito / prepagate
  • Accredito stipendio

Accanto all’offerta dei servizi bancari tradizionali sopra citati, Webank è specializzata anche nell’offerta di servizi finanziari e di investimento. Questi sono:

  • Conto di deposito
  • Consulenza finanziaria
  • Gestione patrimoniale
  • Prodotti assicurativi

L’apertura di un conto con Webank potrebbe rappresentare una soluzione adeguata per chi intende racchiudere in un unico conto sia i servizi tradizionali di conto corrente sia i servizi di conto deposito. In quest’ultimo caso, il cliente ha la possibilità di farsi affiancare da consulenti finanziari interni alla banca (facendo sempre attenzione a verificare che i prodotti finanziari promossi non siano in conflitto d’interesse con il consulente e con la banca stessa). Per essere sicuri di evitare ogni potenziale conflitto d'interesse, raccomandiamo di rivolgervi a consulenti finanziari che sono indipendenti al 100%, come il robo advisor Moneyfarm.

Formazione

Webank garantisce un percorso di formazione e didattica, sia per gli investitori alle prime armi che per i traders più sofisticati. Questo percorso avviene su tre livelli:

  • Live: con l’organizzazione di eventi e corsi nelle principali città italiane, in cui è possibile apprendere da relatori esperti le nozioni a seconda del topic dell’evento.
  • Streaming: attraverso la condivisione online di webinar e video che si occupano di coprire sia tematiche finanziarie e macroeconomiche, sia pertinenti il conto WeBank come ad esempio l’apertura di un conto, l’utilizzo delle piattaforme ecc.
  • On demand: dove su richiesta esplicita dell’utente, si possono organizzare eventi personalizzati per approfondire tematiche prettamente di analisi tecnica e studio dei mercati.

Giudizio finale

In conclusione, nonostante Webank sia a tutti gli effetti uno dei pionieri del trading online in Italia, questa banca non è stata nel complesso in grado di evolversi e di mantenersi al passo coi tempi.

Le commissioni di trading sono troppo elevate per l’investitore medio, mentre l’offerta di prodotti e borse è alquanto limitata, privando i clienti di molte potenziali opportunità di trading a livello globale.

La piattaforma proprietaria T3 è una delle migliori piattaforme in circolazione. Sarebbe però auspicabile offrire ai clienti meno avanzati una piattaforma di più facile utilizzo, nonché di una app su mobile per fare trading da smartphone (la app T3 è disponibile solo su tablet).

Webank potrebbe dunque rivelarsi una soluzione accettabile per fare trading online, anche se sono numerose le alternative con servizi e condizioni migliori.

Hai bisogno di una consulenza personalizzata?

Abbiamo speso centinaia di ore testando a fondo tutti i broker recensiti sul nostro portale. Se non sei sicuro della scelta del broker, oppure semplicemente hai bisogno di informazioni aggiuntive che non hai trovato all'interno delle recensioni, mandaci un messaggio cliccando qui. Saremo felici di risponderti e di aiutarti in maniera del tutto gratuita.

Qual è il prossimo passaggio adesso?

Qual è il prossimo passaggio adesso?

Confronta Webank con altri broker simili:

Disclaimer: La mission principale di Qualebroker.com è di fornire recensioni, comparazioni, opinioni e analisi obiettive e imparziali. Qualebroker.com non fornisce nessun tipo di consulenza né di sollecitazione agli investimenti. La compravendita di strumenti finanziari rappresenta un elevato livello di rischio in cui si può potenzialmente perdere tutto il capitale investito. Solo coloro i quali sono consapevoli di tale rischio dovrebbero negoziare nei mercati finanziari. Operando in un’ottica di business online, Qualebroker.com potrebbe essere remunerato da terze parti inserzioniste. Tale remunerazione non va interpretata come un’approvazione o una raccomandazione da parte di Qualebroker.com, né influenzerà in alcun modo le nostre recensioni, analisi e opinioni. Per maggiori informazioni si prega di consultare il nostro disclaimer.

‍‍‍‍‍‍ ‍‍ ‍‍‍‍‍‍ ‍‍ ‍‍‍‍‍‍ ‍‍
‍‍‍‍‍‍ ‍‍ ‍‍‍‍‍‍ ‍‍ ‍‍‍‍‍‍ ‍‍
Resta sempre aggiornato con le promozioni

Vuoi rimanere sempre aggiornato su promozioni, bonus e novità di banche e broker? Iscriviti alla nostra newsletter!

QualeBroker non fa spam, promesso!

Oltre 400.000 investitori in Europa stanno usando DEGIRO

Vuoi provare anche tu il conto di trading GRATIS?